Maison Ikkoku.

Maison Ikkoku

Cara Dolce Kyoko (めぞん 一刻, Maison Ikkoku) è un manga dell’autrice Rumiko Takahashi. La storia si svolge nella città di Tokyo nel periodo dei primi anni ‘80. I protagonisti sono Kyoko Otonashi, una ragazza molto bella ma anche purtroppo vedova e Yusaku Godai, rōnin squattrinato.

Il marito di Kyoko, Soichiro Otonashi, è morto per un male sconosciuto. Le è stato affidato l’incarico di amministratrice della “Maison Ikkoku” (una pensione edificata prima della Seconda Guerra Mondiale) da parte del padre di Soichiro, proprietario dello stabile, per tentare di farla uscire dallo stato di depressione nel quale era finita dopo la morte del marito.

Molta gente ha però insistito perché non accettasse quel lavoro perché nella pensione abitano delle persone per loro “poco raccomandabili”. Ma Kyoko ormai ha preso la sua decisione e si lancia in quel lavoro. Nella Maison Ikkoku incontrerà finalmente gli inquilini: Ichinose, una donna di mezza età abbastanza sovrappeso con suo figlio Kentaro di 10 anni e il marito poco presente a causa degli orari di lavoro; le piace organizzare festicciole notturne a tema di birra e sake e spettegolare a destra e a manca.

Akemi, una ragazza di “dubbia moralità”, a cui piace andare in giro per casa mezza nuda, si aggrega volentieri alle feste dove si beve alcool a volontà; Yotsuya, un uomo abbastanza misterioso e approfittatore, se ne sta tutto il giorno rinchiuso nella sua stanza ed è rarissimo vederlo uscire e del suo passato si sa praticamente nulla; infine, Yusaku Godai, che avrà un rapporto speciale con Kyoko, è un ronin, cioè un ragazzo che ha fallito l’esame d’ammissione all’Università, impegnato proprio nei giorni in cui arriva Kyoko a studiare per il secondo tentativo. Un ultimo inquilino, ma presente solamente nel manga, è Nozomu Nikaido, rampollo di buona famiglia che finisce alla Maison Ikkoku solo per errore (era destinato ad un più lussuoso stabile, confuso con essa a causa del nome abbastanza simile), ma decide di rimanere dopo aver conosciuto la bella amministratrice. Infine è presente anche Soichiro, il cane del marito di Kyoko: inizialmente il suo nome era Shiro, ma dopo la morte del padrone non risponde più se non al nome di, appunto, Soichiro.

Godai è spesso vittima degli scherzi infami degli altri inquilini e deve sopportare le loro festicciole notturne (organizzate perennemente in camera sua). Si prende una cotta per Kyoko anche se è più piccolo di lei di 2 anni. D’ora in poi Kyoko dovrà affrontare gli alti e bassi della vita che trascorrerà all’interno della Maison Ikkoku e di tutte le avventure amorose e non che si creeranno intorno a lei e alle persone che conoscerà.

Col passare del tempo entrerà nella vita di Kyoko anche il bello e ricco Shun Mitaka, che si farà sempre più insistente con lei e rivaleggerà spesso con Godai. Unico suo punto debole: il terrore dei cani. Lo zio cercherà di combinargli un matrimonio di convenienza con Asuna Kujo, timidissima ragazza di buona famiglia. Di contro Godai sarà corteggiato dalla liceale Ibuki Yagami.


Argomenti: , , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Rispondi al post