Archivio per la categoria ‘Cartoni animati’

Lady Oscar.

Sunday, December 23rd, 2007

lady-oscar.jpg

Lady Oscar (nell’originale giapponese ベルサイユのばら Versailles no bara, cioè La Rosa di Versailles) è stato ideato e scritto dal grande Riyoko Ikeda nel 1972, inizialmente come fumetto manga che riscosse un notevole successo, tanto da trasformarlo in un anime tra il 1979 e il 1980. La serie a cartoni animati consacrò definitivamente questo personaggio in tutto il mondo, in quanto sia la trama, sia l’ambientazione, sia il complesso profilo psicologico del personaggio contribuirono a fare di questo anime un vero e proprio capolavoro.
(more…)


Argomenti: , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Lamù, la ragazza dello spazio.

Monday, December 3rd, 2007

lamu6.JPG

Lamù (うる星やつら, Urusei Yatsura) è un manga diffuso tra gli anni settanta e ottanta, scritto e disegnato da Rumiko Takahashi, da cui è stata tratta una serie televisiva di anime, sei film ed undici OAV.

Il titolo originale giapponese è un gioco di parole: “うる星” si pronuncia “urusei” che è una versione colloquiale non troppo “fine” di “urusai” = “rumoroso/fastidioso” e che si usa generalmente dai maschi come esclamazione per dire qualcosa di equivalente “ma piantatela/taci/zitti/silenzio” per zittire qualcuno che disturba, mentre “やつら”=”yatsura” è anch’essa una forma colloquiale più o meno equivalente “quelli là”, “quei tizi”. Ma nel titolo “urusei” è scritto con gli hiragana “うる” = “URU” seguiti dal kanji “星” che si pronuncia “SEI” ma che può significare “corpo celeste”, nel senso sia di “stella” che di “pianeta”; quindi “うる星” può significare anche “Pianeta URU”. Unendo le due cose ne deriva che “うる星やつら” si può leggere sia come “quei tizi rumorosi” (o anche “oh ma che rompipalle quelli là”), sia come “quei tizi del pianeta Uru”/”gli abitanti del pianeta Uru”.

(more…)


Argomenti: , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Kiss me Licia.

Sunday, November 25th, 2007

kiss_me_licia_7.jpg

Il cartone animato giapponese Kiss me Licia (titolo originale 愛してナイト, “Ai shite night” ) di Shingo Araki, tratto dal manga omonimo di Kaoru Tada, approda in Italia nel 1984, ottenendo uno straordinario successo (Kiss me Licia è stato uno degli anime più seguiti). Il segreto di tale successo risiede nell’aver ben amalgamato ingredienti come musica, sentimento, innovazione, tradizione e una buona dose di leggerezza! Anche la colonna sonora “Kiss me Licia”, cantata da Cristina D’Avena, ebbe un grande seguito: fu una delle canzoni più vendute. In Italia è stata realizzata perfino una versione telefilm abbastanza fedele di Kiss me Licia, intitolata Love me Licia. Nella serie televisiva Licia è stata appunto interpretata da Cristina D’Avena. Anche Love me Licia ottenne un enorme consenso di pubblico, tant’è vero che seguirono altre tre serie: “Licia Dolce Licia”; “Teneramente Licia” e l’ultima nel 1988, “Balliamo e Cantiamo con Licia”, per un totale di oltre cento episodi.

(more…)


Argomenti: , , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Quella svergognata di Heidi.

Sunday, November 25th, 2007

heidi.jpg

In Turchia l’allegra bimba montanara si vede allungare il vestitino. Alla “libertina” signora Rottermayer è imposto il velo.

Le sorridevano i monti, le caprette le facevano ciao e gioiva per il fatto di stare in montagna, perché era “triste laggiù in città”. Ma Heidi, la piccola montanara con la quale sono cresciute generazioni di ragazzi, non sapeva che ci sarebbe stata una città ancora peggiore di Francoforte dove vivere. Si tratta di Istanbul, dove il romanzo di Johanna Spyri è stato ripubblicato con alcune pesanti correzioni islamizzanti.

(more…)


Argomenti: , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

L’incantevole Creamy.

Monday, November 19th, 2007

creamy1.gif

L’incantevole Creamy (titolo originale Maho no tenshi Creamy Mami) è stato prodotto in Giappone nel ‘83 dallo studio Pierrot, con la regia di Osamu Kobayashi e Tomomi Mochiruki. Il character design è Akemi Takada. In Italia la stessa serie è arrivata nel ‘85 e ha riscosso un successo strepitoso. Il manga invece, realizzato da Yoko Kitagawa e Karumori Ito, arriverà nel nostro paese negli anni ‘90 pubblicato dalla Star Comics nella collana Amici, per concludersi nel ‘99 con un’edizione dedicata solo a Creamy. Le canzoni cantate dalla bella e seducente rock star rispondono alla voce di Takako Ota per la versione giapponese, e a Cristina D’Avena per quella italiana. Le basi musicali sono rimaste quelle originali (cambiano solo i testi). La protagonista della nostra storia, è Yu Morisawa, una simpatica e vivacissima bambina di nove anni.
(more…)


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Fantasia.

Thursday, November 15th, 2007

fantasia1.jpg

« Fantasia rappresenta la nostra avventura più eccitante. Finalmente abbiamo trovato un modo per utilizzare nel cartone animato la grande musica di tutti i tempi e l’ondata di nuove idee che essa suscita. » [Walt Disney, 1940]

Fantasia è un film d’animazione musicale della Disney, del 1940. L’opera è in un certo senso un film sperimentale fortemente voluto da Walt Disney stesso, con lo scopo di coniugare immagini e musica.

Le musiche del film sono eseguite dalla Philadelphia Orchestra diretta da Leopold Stokowski (eccetto “L’Apprendista Stregone”)

Fantasia è il primo film della storia del cinema con suono stereofonico chiamato inizialmente “Fantasound” da J.N.A. Hawkins.

(more…)


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Alice nel paese delle meraviglie.

Sunday, November 4th, 2007

alice_nel_paese_delle_meraviglie_06.jpg

Ci sono favole davvero intramontabili e fra queste spicca senza dubbio quella di Alice nel paese delle meraviglie. La vicenda della bionda ragazzina che si ritrova catapultata in uno scenario surreale dove le carte da gioco sono delle guardie reali e i biscotti dicono “mangiami” da decenni affascina il pubblico di tutto il mondo, e in particolare le bambine.

Il film d’animazione “Alice nel paese delle meraviglie” della Walt Disney, uscì nelle sale cinematografiche il 28 luglio del 1951, ma non ebbe il successo sperato. Il lungometraggio animato è stato diretto da Clyde Geronimi, Wilfred Jackson e Hamilton Luske ed è l’adattamento del libro di Lewis Carroll. Il sogno di Alice è una meravigliosa fantasia che sembra inventata proprio per i disegni animati. Disney in questo film ritrova la sua vena splendida e fantasiosa e trae dal libro la massima suggestione visiva, che aveva già affrontato vent’anni prima, per un breve cortometraggio in bianco e nero, ispirato alla bionda fanciulla sognatrice.
(more…)


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Yattaman.

Thursday, November 1st, 2007

yattaman.jpg

Yattaman ( タイムボカンシリーズ ヤッターマン, Time Bokan Series: Yattaman) è un anime giapponese appartente alla serie delle Time Bokan Series.

Anni ‘80 : il terzetto di ladri e truffatori conosciuto come Trio Dorombo, il cui simbolo è un teschio, viene contattato e “cooptato” dal Dottor Dokrobei, un misterioso e potentissimo personaggio che si presenta loro solo sotto forma di voce. Il loro compito, da quel momento, sarà trovare i 4 frammenti della Dokro Stone, riuniti i quali si potrà aver accesso ad un favoloso tesoro. Il Trio Dorombo inizia così ad organizzare l’ennesima truffa per poter così racimolare i soldi necessari alla realizzazione del mezzo da trasporto / robot da combattimento che li porterà nel luogo dove secondo Dokrobei “dovrebbe” esserci un frammento della pietra. Inutile dire che l’intuizione del Dottore nel 99% dei casi è sbagliata.
(more…)


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi