Cosa vogliono le donne dagli uomini.

Devono conoscere il galateo, essere curati nell’aspetto, capire senza troppi giri di parole e soprattutto essere capaci di resistere almeno 15 minuti sotto le lenzuola prima di passare al “dunque”, un quarto d’ora di preliminari d’obbligo. Così le donne di oggi vorrebbero che fossero i loro partner.

Desideri che le accomunano da un capo all’altro del mondo. Almeno stando ad un sondaggio internazionale condotto da Men’s Health su un campione di 22.496 lettrici di “Cosmopolitan” in 13 Paesi, sulle fantasie più recondite del gentil sesso, sul rapporto con gli uomini e la sessualità di coppia.
Sondaggio dal quale emerge anche che le donne più passionali del mondo sono le russe, che farebbe sesso tutti i giorni, seguite, dalle portoghesi e dalle italiane, a pari merito con serbe e statunitensi.
Nell’estremo Oriente sembra invece che il desiderio non sia così forte. Non uscirebbero mai con uomo maleducato le italiane, con un collerico le inglesi, con un timido le ucraine. Le spagnole invece non sopportano quelli che flirtano con le altre e le serbe quelli che restano legati alle ex. Le messicane chiedono ai propri uomini di essere più curati.

Cosa vorrebbe sentirsi dire una ragazza dal fidanzato? Il 39% i motivi dell’amore nei suoi confronti, il 33% i perché della sua unicità, il 16% che lei è la migliore compagna che si possa avere.
Tre consigli per gli uomini? Seduzione: il 54% di donne vogliono essere conquistate molto lentamente magari iniziando con un bacio sul collo, il 24% in modo spontaneo ad esempio strette con un abbraccio da dietro, l’11% con un sussurro nell’orecchio ma si raccomanda che sia adeguatamente ‘hot’.

Sul fronte dell’orgasmo, il 33% del campione risponde che ha bisogno di una persona capace di saperla stimolare nei punti erogeni giusti come clitoride e capezzoli, un 17% richiede una forte vicinanza emotiva col partner, 13% sono quelle a cui piace percepire l’eccitazione del maschio, 12% di donne cercano una situazione ‘piccante’ e l’11% va sempre alla ricerca della posizione giusta.

Infine le qualità ritenute ideali in un uomo per il 33% delle intervistate vedono al primo posto il senso dell’umorismo; il 27% ama la dolcezza nell’approccio; l’intelligenza poi è assolutamente imprescindibile, lo dice il 24%, e invece solo il 6% richiede abilità a letto, il 5% un bell’aspetto e il 4% un gran conto in banca.
La maggior parte di loro gradisce inoltre che il proprio compagno manifesti il suo affetto, soprattutto in pubblico, lo dicono nove su dieci. L’80% desidera che il proprio partner sia capace di resistere ad almeno quindici minuti di preliminari. Solo alcune, il 21%, hanno come serio ostacolo al raggiungimento del piacere la paura che i vicini sentano i loro gemiti. E, a sfatare la più grande delle fissazioni maschili, è una rassicurante bassa percentuale (circa il 2,4%) di donne che considera “importanti” per il rapporto sessuale ledimensioni del pene. Ne esce un’immagine di una donna sicura di sé, di ciò che vuole, disinibita ma soprattutto attenta ai dettagli.

[Tgcom Magazine]


Argomenti: , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

78 Responses to “Cosa vogliono le donne dagli uomini.”

  1. Mark Papercraft Says:

    Adesso prendete questi valori…invertiteli tutti, moltiplicateli per 3 ,invertiteli una volta ancora, poi divideteli per 2,5 ,fatene la radice quadrata di ognuno, poi sommateli tutti…il numero che uscirà fuori dividetelo per il numero di percentuali che avete letto su questo sondaggio..meno la percentuale frazionata per 5 della radice quadrata del coseno dei vari valori moltiplicata per il risultato lordo meno la tara moltiplicato per il netto di ogni percentuale sottratta al dividendo del moltiplicatore quantistico che equifrazionato al millimetraggio spazio tempo ne dovrebbe derivare il valore proporzionale ma non esponenziale della potenza decuba da un valore infinito che si disperderà nel grande universo dell’incomprensione astratta del mondo femminile…ecco tutte le risposte che volevate. :D

  2. Alessia Says:

    Mark, lo sai che potresti anche avere ragione?

  3. The great Syd Says:

    Personalmente credo che l’umorismo sia la più sicura ed efficace arma per conquistare una donna ed io sono notevolmente spiritoso (adesso da sposato meno, per evitare che le altre facciano ingelosire mia moglie) e, in secondo luogo, il segreto per non perdere mai interesse è iniziare il rapporto con frasi molto dolci e romantiche, continuare con le frasi mentre si stimola la donna toccandola nei punti clou e portarla quasi all’orgasmo per poi fermarsi e introdurre il pene e finire per arrivare insieme al piacere insieme.
    A quel punto (intendo dire prima dell’introduzione) il maschio è solitamente ingrifato come un bisonte e eiaculerà quasi subito ma, l’onore è salvo ed anche il rapporto.

  4. Alessia Says:

    Mi è piaciuta la metafora dell’uomo che è ingrifato come un bisonte :-D
    Però è vero, non si può negare che molti (moltissimi) uomini pensano solo all’atto pratico dimenticandosi completamente dei preliminari.
    Ecco perchè molte coppie hanno seri problemi a livello di intimità.

  5. giuseppe50 Says:

    Interessante. Il mio standard è di 90 minuti di attesa…
    Mai trovata una donna non interessata ai soldi.Sono stato sfortunato ?

  6. Alessia Says:

    Beh Giuseppe, mi spiace tanto se hai trovato solo donne interessate ai soldi. Purtroppo ce ne sono, così come ci sono tanti uomini che oensano che una donna sia solo uno sfogo sessuale tra un’uscita con gli amici e una partita di calcio.
    Il marcio stai sia di quaà che di là, ma ti assicuro che di persone oneste e sincere ce ne sono.

  7. Pino Says:

    A mio avviso è tutto molto relativo. Anche i sondaggi lasciano il tempo che trovano in quanto spesso e volentieri si risponde il contrario di ciò che si pensa in realtà :-)
    Io credo che nessuno di noi sappia realmente ciò che vuole…..(ne uomini ne donne)dipende credo tutto dall’ attimo che si vive. In un certo momento della vita vogliamo una cosa poi ne vogliamo un’ altra. D’ altra parte non sarebbe possibile il contrario in quanto non saremmo esseri umani. La donna dunque secondo me non sa ciò che vuole di preciso…..probabilmente cerca la felicità e dunque il benessere in quanto stato d’ animo principale per star bene. A volte lo si ritrova in un uomo, a volte durante lo shoping, a volte lo si ritrova stando sole. Dunque cosa si può trarre da questo mio pensiero? Niente di niente ovviamente….l’ avevate già capito giusto? :-)

  8. Alessia Says:

    Personalmente credo che i sondaggi lascino il tempo che trovano perchè, come dici tu Pino, moltissime persone rispondono il contrario di ciò che in realtà pensano. Per me la donna e l’uomo alla fin fine vogliono le stesse cose, magari potrà essere diverso il modo in cui cercare … ma la sostanza è simile.

  9. ray Says:

    Purtroppo le donne (non lo dico da maschilista, non lo sono minimamente) sono molto calcolatrici e fredde negli approcci, si lasciano trasportare molto poco…sono mooolto meno romantiche degli uomini che ahimè, sono quelli che invece perdono la testa. Quando una donna ti dice qualcosa, come per esempio che non gli interessa la bellezza, il fisico, i soldi ma che invece predilige l’intelligenza, la simpatia, il carattere….beh pensaci due volte. anzi, meglio se ci pensi su un centinaio di volte. Non dico che le donne siano delle stronze, solo che non sanno cosa vogliono, questo è il fatto e quando scelgono lo fanno esclusivamente in base a cose puramente materiali e “pratiche” o seguono la scia dei miti, del bello e dannato che magari poi le tratta di merda e le picchia pure. I bravi ragazzi purtroppo non vincono mai.

    Pace

  10. Alessia Says:

    Gli uomini sarebbero più romantici delle donne? Beh, forse esiste ancora qualche uomo romantico ma da donna (e non lo dico perchè sono femminista, anzi) ti posso assicurare che la maggior parte degli uomini pensa solo a portarsi a letto la donna facendole promesse che non può e non vuole mantenere … per poi sbarazzarsi di lei non appena arriva la bonazza di turno. Magari alcune donne saranno pure calcolatrici, ma anche gli uomini non scherzano caro ray!!!

  11. maverick Says:

    Cara Alessia secondo me ray ha colto nel segno,
    il problema è proprio quello, le donne non sono più quelle romantiche che cercano l’uomo della loro vita,secondo me la maggior parte, non sa mai cosa vuole. Prima l’amore impossibile e poi quando ce l’ha si rende conto di aver bisogno di libertà; prima cerca la complicità e poi ha bisogno della solitudine. E’ sempre alla ricerca di quello che non ha, non vive mai nel qui ed ora e soprattutto non si preoccupa di quello che può ferire la sensibilità di un uomo, un uomo innamorato rimane tale. E’ la donna che con i suoi comportamenti a volte lo porta a disamorarsi, ma soprattutto sono troppo volubili guarda davvero non è semplice avere a che fare con voi, molto spesso ho avuto l’impressione che una donna cambi idea su troppe cose e troppo facilmente.

  12. Alessia Says:

    Ciao maverick, purtroppo il contrasto uomo-donna è un vortice senza fine: il ragionamento che hai fatto tu non fa una piega, ma potrebbe benissimo essere rivolto anche agli uomini. Diciamo che l’uomo si lamenta della donna e la donna fa altrettanto con l’uomo … entrambi non si capiscono (o non cercano di capirsi) in molti casi, quindi non se ne verrà mai a capo :-D

  13. maverick Says:

    Siamo destinati a soffrire…

    …Mille abissi insieme non potrebbero creare una tale voragine…

  14. Alessia Says:

    Ammazza, sembra l’apocalisse! :-D
    Comunque di persone per bene ce ne sono in giro (anche se, guardando la gioventù di oggi, si direbbe il contrario!!!), basta solo cercare un pò.

  15. Fullcrom Says:

    Io sono del parere che le donne quando dicono si in realtà è un no e viceversa….questo è solo per intendere che non sembrano ciô che in realtà dimostrano di essere….non vi è mai capitato di sentirvi presi per i fondelli? Ebbene io dico che vogliono lo stesso pure loro…abbiate le palle di prenderle “amorevolmente” per i fondelli….magari facendo qualche battuta su di loro ma che non sia volgare…che cosa vorrebbe dire questo? Semplice…..”i bravi ragazzi non vincono mai” come citava qualcuno e ha beatamente ragione. Quindi vogliono gli uomini con le palle che sappiano cmq prendersi gioco di loro….farle i regalini, i complimenti e di tutto e di piû solo per infilarsele subito a letto come molti pensano non serve a niente. L’importante è ricordarsi di non essere arroganti.

  16. Alessia Says:

    Io dico che non si può generalizzare troppo su argomenti come questo, e che sia gli uomini che le donne sono criticabili in quanto ad indecisione e prese per i fondelli. E’ un 50 e 50, non sarebbe giusto penalizzare di più gli uomini rispetto alle donne e viceversa. Bisogna guardare i singoli casi: se una persona nella vita ha incontrato solo bastardi/e (anche qui però bisognerebbe fare un sacco di considerazioni perchè ci sono persone che scelgono determinati soggetti essenso consapevoli della sofferenza che causeranno) non vuol dire che il mondo sia fatto solo di persone così. Anche io ho incontrato diversi stronzi per eccellenza, eppure non credo che tutti gli uomini siano uguali.

  17. Fullcrom Says:

    Alessia, sono parzialmente d’accordo con quanto detto da te è un discorso ragionevole devo ammettere che non bisogna essere stronzi con tutte le donne perchè dipende….c’è chi merita e chi no. Ma oramai ci si rende conto che oggigiorno poche sono le “brave persone” e intendo dire sia uomini che donne. Il motivo? Sinceramente mi è difficile da comprendere ma se devo dire la mia presumo che questa schifosa teoria “diventa stronzo” se vuoi farti rispettare sta solo distruggendo tutta la nostra società perchè mi pare che molti individui al giorno d’oggi tentano di diventare cosî con lo scopo appunto di ottenere qualcosa in cambio. Io sono sincero e lo dico perchè non ho per niente la coscienza sporca nonostante la prima argomentazione che ho fatto su questo forum.Dico soltanto che sembra proprio necessario al giorno d’oggi anche se magari in realtà la gente non vorrebbe. Porta a dei risultati tutto questo? Io penso proprio di no….va quanti divorsi e litigi ci sono in giro…ovviamente per mille motivi ma uno dei principali motivi io penso che sia proprio questo. La gente non sa piû amare non è capace di farlo la società sta cambiando non trovi?

  18. Alessia Says:

    Diciamo che per molti l’amore è una cosa secondaria. Adesso si pensa di più alla carriera, ai soldi, e spesso la gente sta insieme per puro interesse. Ed è anche vero che adesso si tende a diventare più stronzi sperando che questo ci faccia guadagnare un gradino in più rispetto agli altri. Non è assolutamente vero che l’onestà e la semplicità ripagano nella vita … sono afrmi a doppio taglio, e per come gira il mondo oggi fanno più male che bene queste qualità. Uno cerca sempre di guardare positivo, di credere che le perone che ti circondano non sono solo approfittatrici e pronte a pugnalarti alle spalle quando gli fa comodo … ma devo ammettere che non è facile avere fiducia nel prossimo.

  19. lukas Says:

    Il problema e’ che in italia siamo sempre piu’indietro. Fuori confine hanno gia’ provato quale tipologia di essere umano -alla lunga- garantisca una societa’ che sappia costruire un futuro.Qui invece siamo ancora al patetico post-80arrivismo di ritorno.
    Nella vita, nel lavoro, nella societa’, nella coppia. Forse tra dieci anni a questo blog si potra’ rispondere in modo piu’ consono.Lo squalo e’ morto,e cucinato. E la via verso un mondo migliore e’ inevitabile. In quanto quella verso un mondo peggiore l’umanita’ da secoli la sta imboccando di continuo.

  20. francesco Says:

    se posso dire la mia ho sempre conosciuto donne che vogliono prima di tutto l’”abbondanza” nel senso che avete capito..centimetri, conto in banca, bellezza ecc..come agli uomini piaciono tette culo altezza (scusate le parole)

  21. Alessia Says:

    Beh mi dispiace per te, caro Francesco, se hai sempre conosciuto donne del genere. Ti posso assicurare che ce ne sono anche di diverse, basta saperle (e volerle) conoscere. Così come non esitono solo uomini a cui interessa principalmente la carrozzeria che hai descritto sopra. E non sono frasi fatte queste, ma fatti reali. Poi se uno è sfortunato nella vita è un altro paio di maniche.

  22. bhononmivienein mente Says:

    esattamente cio che dice fullcrom lo continuo a ripetere sempre…in fin dei conti secondo me la gento lo fà per sembrare fighi(cosa che non é),infatti tra i giovani sembra essere che chi sfotte di più é un figo,parlo io come giovane stesso 17enne…bho ormai il mondo non lo capisco più…anche daccordissimo col fatto che le donne poi dicono che non conta l aspetto..pero dai,facciamo un po i conti…l anno scorso ero 9kg di sovvrappeso,in quel momento le ragazze,che tanto NON guardano l estetica(sisi),sempre mi lasciano li come l ultimo pezzo di merda…ora che sono sotto leggermente del normopeso,che succede?me ne corrono dietro alcune,ponendo questo fatto,devo dire che non posso poi tanto dire vero il fatto,ma in fine ti voglio per il tuo carattere non il tuo aspetto estetico…SISI ancora,dai che palleXDDD

  23. bhononmivienein mente Says:

    vabbhe,sara anche per la mia vita piena di insuccessi che la penso così…ma comunque si,sto comportamento del cazzo non é che servi,ma xke non se puo fare chi é onesto simpatico altruista ecc é figo?…xke la gente puzzaxD

  24. Fracchia Says:

    Le eccezioni esistono??? Dove??? Svegliatemi, allora… perché significa che sto dormendo.

    Ho visto eccezioni tra gli uomini, questo sì: il gruppo dei “bravi ragazzi”, sempre sconfitto.
    Purtroppo non ho mai visto eccezioni tra le donne.
    Non è assolutamente vero che le donne non sanno ciò che vogliono: molto semplicemente vorrebbero tutto e subito; denaro, bellezza, vita facile, amore.
    Quando, poi, capita loro di dover scegliere tra un uomo che offre ricchezza, bellezza e potere e un uomo che offre solamente amore, è normale che scelgano il “prendi 3 paghi 1″.
    Eh sì, perché i cromosomi dei bravi ragazzi hanno anche fatto in modo che, oltre alla bravura, avessero anche sfiga, problemi economici ed altre amenità fantozziane.

    Se dovessi pensare a tutti i salti mortali che ho compiuto nella mia vita per poter essere anche solamente un poco notato dalle donne, ne avrei da scrivere una trilogia.
    Ho sempre seguito tutti i consigli di esperti, guru della seduzione, psichiatri e psicologi… nessun risultato.
    Non ho mai avuto una fidanzata, mai stato baciato da una donna.
    Inizialmente, credevo fosse un problema di approccio, proprio come dicono tutti quei campioni di bellezza che credono di dovere i loro successi al proprio carisma… stronzate pazzesche.
    Capìi in poco tempo che la sincerità non paga… mai!
    Allora ho cominciato a mentire sul mio conto per farmi notare da loro… eh sì, perché ovviamente, prima, neppure mi degnavano di uno sguardo.
    Mi curavo moltissimo in quanto all’aspetto, alla scelta degli abiti, conoscevo i galatei britannico, europeo (francese/italiano) e addirittura i protocolli di corte degli stati preunitari italiani… tanto per poter avere una esemplare educazione ai rapporti sociali. Già, ma l’educazione non premia.
    Ci voleva ben altro, e trovai anche la strada: uno come me doveva per forza sforzarsi di avere mille caratteristiche per sopperire alla bruttezza, alla situazione economica instabile e alla per nulla invidiabile condizione sociale.
    Ne ho conosciute molte, di donne… e per tutte le formule poco magiche di “sei il mio migliore amico” e “Non sei il mio tipo” erano presenti sulle labbra.
    Adesso mi sono stancato: non credo più neppure all’amore quando meno te lo aspetti.
    Ci sono giorni in cui non mi va di fare lo sforzo di essere quanto più simile a ciò che vogliono e si aspettano.

    Anche le donne migliori cadono nelle proprie brame di ricchezza, bellezza e potere.
    Non c’è scampo per loro: credono che tutto sia dovuto loro per chissà quale privilegio divino. Vorrei conoscere anch’io i piani di tale divinità.

    Comunque, sfigati cronici come me, lasciate perdere: conviene farsene una ragione. anche se è difficile.
    Lo so bene io, che, per fare il cosiddetto “salto di qualità” ho impegnato tutto nella creazione di un’azienda e ho fallito…. e il mio errore più grande è stato di cercare in maniera più attiva conforto e consolazione nell’amore.
    Ma quale amore… per quelli come me, non esiste l’Amore.

    Oggi, odio le donne. Le odio proprio tanto, in maniera quasi demoniaca. Non posso vederle, non posso sopportarle. Dopo tanti anni a ripetermi che la colpa era sempre mia, ho aperto gli occhi. Vi auguro davvero di raggiungere tuttu i vostri obiettivi, perché, dopotutto, non sono così cattivo da augurarvi neppure la metà di quello che ho sofferto per opera vostra, odiose donne.

  25. Alessia Says:

    Fracchia questo è il tuo pensiero e lo rispetto, ma ci sono anche esperienze diverse ( e te lo dico perchè lo so) in cui lo “sfigato”, come lo definisci tu, la trova una donna con cui passare la vita. Purtroppo il giudizio non è mai obiettivo quando si parla di queste cose. Ci odi? Beh, che posso dirti … peggio per te. Nella vita ci sono problemi ben più gravi di questo.

  26. baron Says:

    ma chissenefrega di cosa vogliono le donne….usiamole e basta

  27. Fracchia Says:

    Allora, La prego Alessia… mi illumini!
    Ho superato i 40 e non ho proprio voglia di mettermi in gioco: non sono più quello di una volta. Adesso provo emozioni solamente dormendo…

    Ho perso adolescenza, maturità e giovinezza correndovi alle calcagna… ormai quelle età sono terminate. Terminate, e ancora non so che cosa si provi a stare con una di voi.
    Qualche volta riguardo le fotografie dei tempi del liceo e dell’università, impossibile per me non trattenere qualche lacrima.

  28. Alessia Says:

    Non devo illuminare nessuno, dico solo che il giudizio non e obiettivo in quanto l’esperienza personale (e non generale) non scaturisce un giudizio incondizionato. Il fatto che a te sia successo questo non vuol dire che nella totalità dei fatti sia così sempre, e non vuol nemmeno dire che tutte le donne guardano solo ai soldi e alla notorietà. Ci sono casi in cui ciò è vero, ma ce ne stanno anche altri opposti. Mi spiace che a te non sia capitato, ma ci sono.

    @Baron: bisogna sempre vedere se le donne si fanno usare sul serio o te lo fanno solo credere …

  29. Fracchia Says:

    Mi dispiace Alessia, non riesco a credere alle Sue parole.

    Forse, come dice Lei, la colpa è della mia esperienza negativa… Se avessi ancora vent’anni e tutta la vita davanti, magari potrei anche fidarmi di Lei; ora non più.

    I casi opposti non esistono, oppure, se anche esistessero, si troverebbero anni-luce lontani dal luogo in cui scriviamo.

    Tutte le donne sono uguali. Non lo dico da sprovveduto, che non ha mai guardato al di là del proprio naso. Ho speso anni a cercare. Eppure niente. Significherà pur qualcosa: o sono proprio sfortunato per non aver MAI conosciuto un caso opposto, oppure non esistono. Preferisco pensare la seconda, ma se Lei propone il contrario… sarei propenso a vedere Lei come un abitante di un altro pianeta.

    Ah, già: Lei è una donna. Le donne non ammetterebbero mai di essere false e superficiali; le donne non ammetterebbero mai di essere incommensurabilmente avvantaggiate nella seduzione, nella carriera e in qualsiasi altro campo della vita (tranne la gravidanza).

  30. Alessia Says:

    Fracchia puoi benissimo darmi del tu, non c’è bisogno di tanto formalismo. Personalmente non mi rispecchio affatto nella descrizione che tu fai delle donne, mi ritengo uno dei casi opposti e lo dico ad alta voce. Poi che ognuno rimanga delle proprie opinioni, giuste o sbagliate che siano.

  31. Fracchia Says:

    Ben lieto, dunque, di conoscere una donna diversa. Peccato che sia anche l’unica.

    Forse non capisci che il vero pericolo del pingue primo mondo sono proprio le persone come me: stalking, delitti, omicidi, ira e dolore.
    Quanto avrei dato per essere come i miei amici a quindici anni: divertirsi e scoprire l’attrazione per una donna.
    Quanto avrei dato per essere come tutti gli amici che mi circondavano a diciotto anni, con esperienze positive di amore.
    Così a venti, trenta… e chissà il resto.

    Sperare, non-essere, tentare, cercare, soffrire… gli anni migliori della vita, quelli spensierati, sono volati con un soffio.

    Che cosa vogliono le donne dagli uomini? Sarebbe meglio chiedere CHI vogliono le donne.

    Quanti sacrifici per assecondarvi, per esservi accanto, per porgervi una spalla sulla quale piangere… quanti sentimenti vani, quante energie spese…

    Sorridere, sempre, per mostrarsi solari e soddisfatti….. e, all’interno, cicloni atlantici.

    Avevo mille progetti, da realizzare, da vivere, da CONDIVIDERE.
    Oggi, ne parlo con aliti di nostalgia con uno psichiatra…
    E’ bello aver sprecato un’esistenza grazie a voi.

  32. Alessia Says:

    Guarda che esistono anche moltissime donne che sulla loro strada hanno incontrato uomini egoisti, bugiardi, traditori, meschini, cinici e, peggio di tutto, violenti … e di esempi del genere te ne posso fare a migliaia, anche tra persone a me molto care. Non sono solo le donne a dover essere giudicate, non siete solo voi uomini ad avere il diritto di puntare il dito e fare sentenze. E’ un luogo fin troppo comune credere che le donne siano come tu le descrivi, ma la realtà è che gli uomini sono esattamente uguali. Quindi possiamo stare qui fino all’anno prossimo a discutere di questo, tanto le opinioni non cambiano. E, per come la vedo io, trovare il marcio solo ed esclusivamente da un lato non è vedere le cose con obiettività. Non sono una femminista, non faccio battaglie in favore delle donne: se c’è da “rimproverare” qualcosa al mondo femminile lo faccio senza falsi moralismi e buonismi e non credo di andare contro la mia “categoria” facedno questo. Ma quando si esagera nei nostri confronti lo dico. Non siamo tutte uguali, altrimenti noi donne dovremmo pensare che tutti gli uomini sono soltanto dei porci bastardi che ti promettono una vita da favola e poi dopo aver fatto i loro comodi di buttano via come se fossi mondezza per infilarsi nel letto della prima gatta morta che gli fa gli occhi dolci … e di uomini simili ce ne stanno a valanghe, così come ci sono centinaia di uomini che credono di avere il diritto di picchiare e violentare le donne affermando che noi “ce lo meritiamo”. Che ognuno si faccia un esame di coscienza e valuti bene se è il caso di attribuire sempre agli altri la colpa dei propri fallimenti.

  33. Fracchia Says:

    Hai ragione….
    ma, qualcuno mi sveli il perché, con uomini egoisti, bugiardi, traditori, meschini, cinici e violenti instaurate comunque un rapporto, spinte e accecate dall’Amore, mentre quelli come me si sognano addirittura di essere sfiorati da donne di simile levatura morale.

    Chissà che cosa avrei dato per poter stare insieme ad una donna meschina, ecc, ecc, anziché spremermi i parietali per immaginare anche minimamente che cosa si potesse provare quando si sta insieme ad una donna.
    Meglio che niente, se si è nelle mie condizioni.

    Non nego che esistano uomini così… ma, appunto, a siffatte persone concedete il vostro Amore. Poi vi meravigliate delle conseguenze… ma andatevene un po’ dove avete capito!

    Il vostro problema è che ragionate con la vagina: quello che vi provoca maggiori vibrazioni deve essere il vostro dio. Poco importa se è uno stronzo con brevetto, tanto è importante la sensazione…

    Io, e credo anche molti maschi, ragioniamo con la testa: le stronze vengono messe da parte, si bada alle più stabili moralmente e mentalmente.
    Se poi anche quelle preferiscono i figli di buona donna…. beh la colpa non è mia.
    Ma intanto si soffre… sempre…

    Una donna, addirittura, ha avuto la faccia tosta di dirmi che, nella sua vita, ha incontrato solamente uomini stronzi. Allora, perché non si è messa con me, dal momento che l’avrei trattata meglio di certi imbecilli (inoltre sapeva benissimo che io ero innamorato perso di lei). Eh, no: impossibile, io faccio schifo, non posso essere mostrato alle amiche di un certo tenore di vita, negli ambienti che contano sono un disadattato.

    Eh già, ovvio: il bravo che ti tratta bene è degno di essere esposto al MOMA, lo stronzo che ti picchia è un pezzo raro da oreficeria etrusca.

  34. Alessia Says:

    Sul fatto che molti uomini ragionano con la testa invece che con l’organo genitale avrei decisamente da ridire, così come sul fatto che le stronze le mettete da parte … se la stronza ha pure le tette giganti e la da facilmente non mettete da parte proprio niente, anzi!!!!
    Comunque mi dispiace per le tue brutte esperienze, ma la vita e le persone non sono tutte così. E odiarci non cambierà nulla, non ti farà ottenere niente. Comunque ripeto, che ognuno continui a pensarla come preferisce.

  35. Leonardo Says:

    Le donne si innamorano dell’uomo che trasmette loro delle emozioni. Si innamorano delle passioni di quest’uomo e di come lui riesce a farle vivere a loro. Si innamorano degli occhi con cui un uomo guarda il loro viso mentre fa l’amore con loro. Si innamorano del modo in cui un uomo riesce a farle sognare. Si innamorano dell’odore, delle mani, delle carezze, dei sorrisi e dei baci di un uomo.

    Poi ci sono anche i conti in banca da sceicco, i preliminari lunghi o corti, gli orgasmi o i non orgasmi. In percentuale diversa a seconda della donna.

    NB: ci sono anche donne che saltano in toto il primo punto e magari si fermano solo al conto in banca. Ma…sono davvero donne quelle?

    Questa è l’esperienza che io ho avuto fino ad adesso.

  36. Fracchia Says:

    Perché, invece le donne che annusano, fiutano, provano emozioni, bestialmente si attaccano alla sola fisicità e non utilizzano la ragione sono davvero donne?

    Secondo me, una donna dovrebbe anche valutare quanto un uomo sia disposto a sacrificarsi per lei, quanto sia disposto a cambiare per lei… altro che odore/sapore/sorriso…

    Ah, già… non esistono donne così…

  37. Alessia Says:

    Esistono!

  38. Leonardo Says:

    Fracchia tu hai descritto un animale non una donna :D

    Certo che esistono le donne di cui parli ci mancherebbe. Cioè me lo auguro!

  39. Alessia Says:

    Leonardo esitono eccome, ne conosco parecchie. Così come è vero che esistono donne arriviste che calcolano solo il conto in banca. Ma non dimentichiamoci che anche il lato maschile ha le sue pecche. Quindi è inutile accanirsi uno contro l’altro. Mi spiace per chi ha avuto solo brutte esperienze (sia donne che uomini), ma di persone per bene ne esistono.

  40. P.B Says:

    Fracchia, parli da frustrato perchè evidentemente lo sei. Esistono persone che non sono destinate ad una vita di coppia..tu evidentemente lo sei e fattene una ragione senza nasconderti dietro palle. E’ da codardi un atteggiamento simile.
    Anch’io sono una donna che non è mai stata amata da un uomo..e non sono proprio una ragazzina. Dovrei forse dare la colpa a voi? La colpa all’uomo che è attratto solo da un certo tipo di personalità (non voglio neanche parlare di aspetto fisico, ho visto donne brutte avere successo), da un certo modo di fare? Anche per noi è molto difficile avvicinarvi, farci capire.
    Evidentemente solo quelle che sanno usare bene il loro “figa power” ricevono attenzioni da voi uomini. Io non do la colpa al genere maschile, do la colpa a me stessa.

  41. Alessia Says:

    Bravissima P.B, ti meriti un grosso applauso!!

  42. Fracchia Says:

    Grazie P.B per aver risposto.

    Destino??? Lei crede al destino?

    Allora sentiamo, che destino avrei io? Non essere amato, non avere successo, non avere soddisfazioni?

    Oppure, fingere di sorridere perché si ha una (seppur tentennante) salute?

    Accontentarsi sempre e comunque, senza mai osare perché non è concesso?

    Ascoltare le donne come Lei che parlano da Prima Donna, che credono di aver conosciuto il segreto della vita e della Terra?

    Ma che cosa crede!?!?!?!? A parer mio non esistono persone destinate a questo o a quello; esistono solamente persone che vogliono fare questo o quello, persone che provano a fare questo o quello, persone che credono in questo o quello e persone che falliscono in questo o quello.

    Figa power? E che cosa sarebbe, il potere arcano della vostra ipocrisia?
    Che idea ha avuto di me? Eh? Di frustrato? Certo che sono frustrato, ma che cosa crede!?!?!?!? Io non ho mai cercato di dare un’idea differente da questa nelle mie parole. Non mi nascondo dietro palle, mi nascondo dietro la realtà… ma la realtà è un vetro bianco, che assai timidamente vela le persone lasciandole apparire per quello che sono.

    Magari la realtà fosse un vetro colorato, che tingesse di diverse tonalità l’insipida verità!
    Se Lei ha deciso di rimanere da sola perché crede di essere destinata a ciò, libera di farlo… ma, a parer mio, tale Sua libera scelta è più sofferta della mia disperazione.

    Se crede che l’uomo sia attratto da un certo tipo di personalità, allora sbaglia di grosso: Lei sta confondendo l’uomo con la donna. A me, che credo di essere il più meschino e cattivo essere della Terra, interessano molto più le donne timide, bruttine e insicure che le “Figa power” rampanti e fiduciose nella propria spiazzante ma falsa invincibilità. Mi interessa molto più una persona che un corpo, più un sentimento che una personalità… ma questo Lei non l’ha capito.

    Se pensa di dovermi insultare, faccia pure… ma io credo che anche la Sua invincibilità patente sia construita su un terreno di sabbia.

    Mi faccia il piacere: sia sincera con se stessa. Io non posso credere che esistano persone che si rendano insensibili all’amore perché capiscono di non essere destinati ad esso. Cos’è l’amore? UN altro bene di consumo? Come la Rolls-Royce che qualcuno ce l’ha e un altro no? Io credo di no, dal momento che non tutti vogliono la Rolls-Royce, ma tutti desiderano amore.

  43. Alessia Says:

    Fracchia a me non sembra proprio che P.B si senta invincibile, credo che tua fraintenda il suo discorso. Però siamo sempre sullo stesso punto: tu dici che sono le donne ad essere csosì e colà … perchè non sei obiettivo e ammetti che anche tanti uomini sono come le donne che tu descrivi? Il fatto che tu non lo sia non vuol dire che gli altri siano come te. Di uomini interessati solo a fare numareo di scopate (scusa per il termine volgare) ne ho conosciuti parecchi, uomini a cui non frega un bel nulla calpestare i sentimenti della compagna con cui stanno. Uomini che hanno fatto promesse serie di convivenza e matrimonio solo per spillare regali ( e questo non è tanto per dire, è capitato ad una persona a me carissima) e alla prima occasione farsela con una più giovane e bella. Nella vita bisogna essere onesti, nessuno è santo. Il destino ognuno cerca di scriverselo da sè, ma non si può sempre dare la colpa dei propri fallimenti agli altri. E te lo ripeto: accanirti così contro le donne facendola passare TUTTE per opportuniste e arriviste, non ti renderà felice. E poi non rispecchia la realtà che forse tu non vedi perchè sei troppo accecato dal rancore. Se vuoi continuare a pensare che la colpa sia solo nostra sei libero di farlo, ma non ti porterà alcun giovamento. Ciao!

  44. Fracchia Says:

    Gentile Alessia,

    è vero, non ho ancora avuto l’occasione di dire che anche gli uomini sono tutti degli imbecilli ai quali piace uccidere e mortificare la personalità delle donne. Ecco, l’ho fatto… sei contenta? Anch’io mi pongo tra le schiere degli imbecilli. Perché io sono molto più imbecille degli altri, in più sono anche più stronzo e più cattivo… molto cattivo.
    La colpa dei miei fallimenti è solamente mia: mai avrei dovuto nascere in un mondo così competitivo. Guardiamo in faccia la realtà: chi ce la fa, è perché possiede specialità o qualità realmente mirabolanti.
    Esempio: diventa scrittore chi sa scrivere bene serie o chi sa scrivere bene stronzate, in ogni caso occorre scrivere bene. Non basta l’impegno: occorre qualcosa di innato che differenzi il talento dalla comune perizia.
    Chi non possiede quel qualcosa in più, è destinato a fallire, a fare una vita mediocre (ma anche meno di mediocre) a dover sempre genuflettersi prima degli altri davanti ai migliori. Vi invito prendere in considerazione le parole di Enrico Fermi: “Al mondo ci sono varie categorie di scienziati; gente di secondo e terzo rango, che fanno del loro meglio ma non vanno lontano. C’è anche gente di primo rango, che arriva a scoperte di grande importanza, fondamentale per lo sviluppo della scienza. Ma poi ci sono i geni come Galileo e Newton”. Ecco, mi dite, per favore, come dovrebbero comportarsi tali scienziati di terzo e secondo rango? Essi se ne stanno sempre dietro le quinte, mentre quelli di primo rango, ovviamente, dominano la scena.
    Poi, ovviamente, esistono anche le persone baciate dalla fortuna che sono baciate nello stesso tempo anche dalla mancanza di buonsenso.
    Che cosa c’entra l’amore in tutto questo?
    L’amore occorre ai mediocri per illudersi che la vita abbia un senso anche per loro. Per convincersi di non essere solamente animali da soma, di non lavorare per sopravvivere ma anche per vivere…
    Il problema è che, ormai, anche l’amore è divenuto un’eccellenza come tutte le altre.
    Il mondo non è un bel posto dove vivere. Per chi è un mediocre, poi, sarebbe stato meglio nascere su Mercurio mentre è esposto al Sole.

  45. Alessia Says:

    Guarda che non mi fai contenta se scrivi cose a cui non credi. Io ho la mia opinione, tu la tua. E di certo non perderò più energie nel cercare di farti capire che tutta questa negatività e aggressione verso di noi non ti porterà a un bel niente … i fatti stanno già così. Se sei felice tu di vivere nel rancore e di darti già per spacciato perchè ti consideri mediocre, beh allora amen!
    Io non sono un genio, non mi reputo una fuoriclasse ma una ragazza normalissima. Credo nell’amore, e quando ho conosciuto quello che è ora il mio ragazzo non ho guardato nè al suo conto in banca, nè ai regali che avrebbe potuto farmi (anzi, è molto tischio), nè alla macchina (ha una comunissima Polo), nè al successo che mi avrebbe fatto ottenere (anche lui è un ragazzo semplicissimo e normalissimo). Quindi, come ben potrai constatare da te, di donne intelligenti e serie ce ne sono. Sono stata anche con ragazzi che la maggior parte delle mie amiche consideravano bruttini … e ci sono stata perchè, anche se non somigliavano a Brad Pitt, avevano quella marcia in più a livello umano che proprio non me ne poteva fregare di meno del fatto che non fossero fisicamente dei semi-dei … e nemmeno loro erano ricchi! Se ti senti mediocre allora ti sei già condannato da solo, quindi non dare la colpa agli altri. La dignità viene prima di tutto e ti ripeto che il mondo è difficile per tutti. Tutti abbiamo problemi, anche molto seri, da superare. Ed è qui che si vede chi sa tirare fuori i cosiddetti attributi, rimboccarsi le maniche e farcela nonostante tutto. Io mi rimbocco le maniche da sempre, la mia vita non è mai stata facile. Ma MAI ho pensato di essere mediocre. Se ti dai per spacciato tu, stai sicuro che lo faranno anche gli altri.
    Poi che ognuno rimanga delle proprie convinzioni.
    Ciao Fracchia!

  46. Fracchia Says:

    Ti ringrazio per la risposta, Alessia.

    La mediocrità è uno stato d’animo conseguente al fallimento: nessuno nasce mediocre, pessimista e dotato di scarsa autostima.

    Le persone cambiano atteggiamento verso la vita i seguito alle proprie esperienze, non occorrono psichiatri e psicologi per farti cambiare idea quando, troppo in là con gli anni, ancora non hai costruito alcuna cosa, hai fallito su tutta la linea e hai sprecato l’intero tempo a disposizione per inseguire nani e folletti custodi di chissà quali grandi tesori.

    Tu affermi che esistono persone serie e io ti credo… Tuttavia esiste anche un momento opportuno per ogni cosa. I miei momenti se ne sono andati e rimane il rimpianto di non aver avuto successo in alcun ambito, anche nelle piccole cose.

    Non ricordo bene, ma credo che sia un motto arguto di Napoleone Bonaparte: “L’amore è l’occupazione principale di chi non ha nulla da fare”. Ebbene, è triste consolarsi con siffatti aforismi: l’amore sarà anche un’occupazione per perditempo buontemponi, ma chi ha affermato ciò è stato Imperatore dei Francesi, al quale le donne venivano da sé.

    Posto, comunque, che l’amore sia il meno importante tra i problemi, esso rimane in ogni caso legato alla personalità. Come tu dici, il tuo ragazzo attuale brilla per una qualità rara: l’umanità. Ti pare poco? La ben nutrita maggioranza delle persone sono come me: meschine. Persone che non stimano un baiocco (o un tarì, se sei siciliana, o un centesimo se sei dell’Italia Settentrionale) ciò che hanno intorno. Eppure sono stato diverso, sono stato umano anch’io…

    La marcia in più ce l’ha Brad Pitt in bellezza, come ce l’ha il tuo ragazzo in umanità. Il problema è che esistono persone come me, che tutti manderebbero ad abitare tra gli scimpanzé.

  47. Salvatore Says:

    Un saluto a tutti…Le donne non sono tutte uguali! Già affermazione ovvia e populistica…idem per gli uomini demonizzati fin dalle origini…Ho vissuto un’infanzia e un’adolescenza, e non solo, di merda. Ho visto mio padre tradire, trattare di…mia madre, ho percepito odio, arroganza etc..ho visto i miei zii trattare nello stesso modo le loro mogli, ho visto mio nonno adorare fino alla morte mia nonna. Sono finito in analisi perchè ho visto cose assurde che ci vorrebbe un anno e più per alencarle tutte. Ma sapete a chi devo se oggi scrivo questo post? A una DONNA…la mia compagna da vennt’anni…gia proprio cosi una vera donna la quale, pur io non abbia un conto in banca, un gran bel fisico, lei sta ancora con me e mi ama nonostante i miei tanti difetti. Aggiungo che la mia compagna è stata…dal padre a soli 8 anni. A voi le considerazioni…soprattutto a frackia…il quale ha la mia solidarità in quanto esistono anche donne bastarde, ma non generalizzare. PS il mio non vuole essere un inno alle donne,ma solo una testimonianza e credettemi,di casi come il mio, se pur estremo, ce ne sono tanti. Un saluto…

  48. tony Says:

    fracchia, secondo me hai sbagliato nel dare troppa importanza alle donne in gioventù dovevi prendere la cosa più alla leggera, tanto al giorno d’oggi è inutile sprecare tempo con una donna, l’amore è un utopia e il divorzio con annessi avvocati dietro l’angolo…. non riuscire a conquistarle è frustrante lo s o, te lo dice uno che doveva approcciarne almeno 100 prima di trovare una che me la dava, ad alcuni miei amici bastavano un paio di approcci eh si ci vuole fortuna, io ero svantaggiato da aspetto fisico più che economico, magari ero un pò grezzo ecco, non so anche se ho provato qualsiasi tipo di approccio non c’è cazzo da fare quando non piaci fisicamente…
    ma comunque a me piaceva essere single perciò non mostravo alcuna serietà nè dolcezza alle donne o quello che cazzo volevano, ancora non l’ho capito cosa cercano in un uomo a parte scroccare passaggi in auto e cibo ahahah
    essere single al giorno d’oggi è il massimo, puoi fare quello che vuoi senza vincoli perciò perchè rammaricarsi? meglio così fracchia, immagina se ti sposavi e poi divorziavi dopo 10 anni ancora peggio credimi, tutti i miei amici fidanzati erano sempre tristi non potevano fare un cazzo, essere single non ha prezzo

  49. paul Says:

    se non si allude alla ricerca di qualcosa nella vita si muore poi per niente..poi a che serve tanta evoluzione umana se vi rifiutate a vivere le emozioni e rimanete nella sfera degli impulsi primitivi quali il piacere carnale?

  50. marcello Says:

    solo io ho trovato una che mi ha chiesto perche’ nn ho portato il viagra?

  51. Pazzo Says:

    Purtroppo ho scoperto la vera natura delle donne, e ho notato il loro vizio di autoingannarsi per non affrontare la verita di come sono. Perche anche le donne piu educate, di cultura, da famiglie benestanti con buona educazione, si “prostituiscono” (per modo di dire) davanti ai soldi. E triste ma vero, ogni donna ha il suo prezzo, e inutile che lo negate. Presenta soldi a palate, roba firmata, e magari anche promesse di carriera in TV, e diventano porche scatenate dissinibite. Basta se hai soldi, puo fare di tutto a tutte. Cosi e il mondo.

  52. Alessia Says:

    Mah … il mio ragazzo non è ricco, non mi regala abiti firmati, non mi regala gioielli costosi … eppure ci sto insieme da 6 anni e spero di passarci tutti quelli che verranno. Personalmente non me ne frega nulla degli averi materiali. In passato ho avuto una storia con una persona più che benestante, ma non gli ho mai chiesto nulla. Non mi ha regalato diamanti, non mi ha portato in capo al mondo, non mi ha mai pagato un vestito. Ci stavo perchè gli volevo bene e non per il conto in banca.
    Non so che donne avete incontrato nella vostra vita, forse siete soltanto stati molto sfortunati.

  53. konrad Says:

    uomo e donna hanno poco in comune a parte l’essere del genere umano.
    la verita’e che un rapporto che sia un rapporto presuppone tempo nella reciproca condivisione e conoscienza.ma questa unione e molto rara che continui in maniera duratura.E il perche’ e’ rappresentato dal fatto che ognuno e solo con se stesso e con i suoi problemi.L’egoismo e’ insito in ognuno di noi.ma l’egoismo e’ semplicemente la ricerca di cio che ci fa stare bene per il nostro benessere.molti si sposano e hanno figli,ma dopo breve tempo divorziano.perche?perche’non conoscono se stessi a fondo e non sanno cosa vogliono.la famiglia in molti casi e’ una distrazione alla noia della propria vita,che a sua volta(la famiglia) diventa anchessa noia.Non fate scelte che implicano altre persone se non ne siete profondamente convinti.

  54. Zero Says:

    Allora io ho letto i post , specialmente quello di Fracchia . Io sono fidanzato da un paio di mesi adesso , ma sono sempre stato lasciato , sempre . Con le scuse piu’ assurde .
    Ho sempre rincorso le donne , dando consigli una spalla su cui piangere e stando loro vicino , non per avere qualcosa in cambio , ma perche’ sono fatto cosi . Non sono sfortunato dal punto di vista fisico , anzi. Pero’ , come dire , c’e’ sempre qualcuno “migliore”.
    In definitiva , quello che posso dire , e’ che esistono sia uomini di dubbia moralità , come molte donne . Ma a differenza degli uomini , le donne preferiscono farsi sempre notare anche se impegnate e preferiscono lasciare sempre una porta aperta agli altri pretendenti , questo e’ il problema. Sono piu’ interessate a farsi guardare dagli altri che avere un occhio di riguardo per la persona che hanno al loro fianco .
    La maggior parte sono “rincoglionite” dalle stronzate ( scusate il termine ) alla twilight ,edal bello del momento e basta. Infatti , se sei uno che attira sguardi , di sicuro faranno di tutto per averti , per poi mandarti a quel paese per un altro.
    A me e’ successo sempre cosi . Persone che dicevano : no mai io non sono interessata all’aspetto fisico , non vengo con te perche hai gli occhi azzurri o sei bello , a me interessa altro . Per poi essere lasciato come un fesso con le scuse piu’ assurde.
    Prima ci rimanevo sempre male , adesso ci rido sopra perche ho capito come sono la maggior parte delle donne , che usano frasi fatte per accalappiarti .
    L’unico consiglio che posso dare e’ : seguite le vostre sensazioni , perche’ a pelle capite se una donna vi sta prendendo per il culo . Non siete stupidi e non mettetevi le fette di salame sugli occhi da soli .
    Ascoltate voi stessi , io lo faccio adesso e infatti mi sta andando bene . Se lo avessi fatto da molto prima mi sarei risparmiato molte delusioni.

  55. Andy Says:

    Ho letto anch’ io i vari post. Mi ha colpito soprattutto quello di Pazzo, specialmente in due punti, che a ben vedere sono collegati tra di loro:

    1) “ho notato il loro vizio di autoingannarsi per non affrontare la verita di come sono”
    Da parte mia posso senz’ altro confermare: da sempre sento dire che le donne vogliono l’ uomo “serio, gentile, cortese, premuroso” ecc. ecc. … e poi si mettono con pusillanimi, se non proprio emeriti bastardi, che le tradiscono, le trattano male ecc. (anche ragazze di mia conoscenza).

    2)”Perche anche le donne piu educate, di cultura, da famiglie benestanti con buona educazione”
    Vorrei sottolineare questo passaggio (senza il proseguimento della frase), perchè magari si tende a pensare che la cultura o l’ intelligenza possano evitare comportamenti ipocriti ed incoerenti come quelli del punto 1… ed in effetti lo pensavo anch’ io. Salvo poi scoprire, sulla mia pelle, che non è così, che le donne tendono a agire così, perché è proprio nella loro natura comportarsi in questo modo.

    Non lo faranno per pura cattiveria (anche se a volte sembrerebbe proprio così), ma per la loro innata insicurezza caratteriale; perché no?
    Ma è così, ed affermo con la massima tranquillità che negarlo significa mettere la testa sotto la sabbia.

  56. Defly Says:

    Ricollegandomi all’ultimo post di Andy vorrei solo aggiungere che il diniego dell’utilizzo del potere femminile sull’uomo è divenuto una trappola costante, mi spiego meglio, la donna oggi non è più una “vittima”, si è alleata con una parte di uomini divenendone “carnefice”, si comporta come l’uomo, gestisce le situazioni amorose come l’uomo e approffitta di esse in maniera similare disconoscendo, o per meglio dire privando della sua natura quelle doti di femminilità, sensualità e valori da “madre” che le appartenevano, ovviamente non intendo fare di tutta l’erba un fascio, ma tale escalation ha condotto a una rivalità talmente accesa da rendere spesso rapporti anche semplici conflittuali, la donna che ritenevo, e in parte ritengo ancora, essere l’anima del dialogo, è divenuta un mezzo peggiore di quanto lo sia stato l’uomo, è un peccato.

  57. Andy Says:

    Corretto. Ormai non è più inverosimile dire che le donne sono delle bestie quanto gli uomini. E questo anche perché donne così sono la (stra)grande maggioranza.

  58. Alessia Says:

    Uomini e donne non sono così diversi come si vuol pensare, esistono i bastardi e le bastarde, gli stronzi e le stronze. Per fortuna che da entrambe le parti esistono le eccezioni ;-)

  59. Andy Says:

    Per quanto mi riguarda, io sono fermamente convinto che uomini e donne sono in definitiva la stessa cosa, e che sembrano diversi solo perchè si esprimono diversamente.

    Sul fatto che esistano eccezioni, vorrei fare una domanda: se è vero che esistono queste eccezioni, dove sono? Hanno un nome? Una faccia? Sono contattabili in qualche modo?
    O si sono rifugiati tutti in qualche monastero tibetano, in qualche anfratto dell’ Antartico, o in mezzo alla foresta amazzaonica? (cose che approverei incondizionatamente, visto l’ andazzo dei tempi, eheh)

  60. Alessia Says:

    Andy io per fortuna ne conosco parecchie di eccezioni, così come ho conosciuto tanti pezzi di cacca (sia maschili che femminili) che hanno cercato di rovinarmi l’esistenza. Ora sono orgogliosa di poter dire che intorno a me ho persone eccezionali ed oneste … sono alcune delle eccezioni che conosco.

  61. Andy Says:

    Nessuno mette in discussione le tue conoscenze, ovviamente; però al tempo stesso faccio notare che tu hai più volte rimarcato la necessità di essere obiettivi, di non generalizzare le proprie esperienze personali, che proprio perchè personali non possono avere valore universali.
    In realtà capisco cosa intendi dire, e sono d’ accordo; però a questo punto mi sento di aggiungere che anche tu mi sembra stia generalizzando la tua esperienza.
    Ripeto, se ti interessa dimostrare che le persone buone esistono, sta bene, però è la tua esperienza specifica, personale, che non ha nessun riferimento con quella di noi altri.

    Le domande del mio commento precedente ovviamente sono senza risposta, era per ironizzare bonariamente sull’ inutilità di questi discorsi; e questo non perchè non esistano le eccezioni, ma perchè sono casi talmente unici (nemmeno rari) che essere obiettivi è ormai solo una cosa fine a sè stessa; ecco perchè non mi pongo più il problema… persone brave ne conosco anch’ io, ma sono tutte conoscenze che risalgono a una decina di anni fa, mentre da svariati anni a questa parte sembra davvero che tutte le altre si siano volatilizzate.
    Specifico che parlo così non solo per la mia esperienza, ma anche sulla base di quella delle persone che conosco [tanto per far capire che aria tira: tra le mie conoscenze ci sono anche un diciannovenne (uno che in teoria non ha chissà quale esperienza), un semiritardato (che in teoria capisce poco o nulla), e due che con le donne ci sanno fare e che quindi non avrebbero nessun motivo di lamentarsi: eppure anche loro ripeterebbero gli stessi concetti, di pari passo), e sugli innumerevoli resoconti che sento, o che leggo in giro…

    Insisto spesso su questo punto perchè per me è molto meglio accantonare un pò questi discorsi e cominciare ad accettare che le persone stronze sono la netta maggioranza; e questo non per niente, ma per abituarci al fatto che questo mondo è un acquario di squali; perchè così le fregature faranno un pò meno male.

  62. Alessia Says:

    Non sto generalizzando la mia esperienza, riporto semplicemente uno spicchio di vita (che non roguarda soltanto me ma anche molte persone di mia conoscenza) per dare un piccolo contributo al fatto che non tutti siamo degli stronzi. Mi sembra anche di essere stata più volte obiettiva nel dire che esitono persone stronze che sono fiere di esserlo e che la vita reale non è per niente come le favole della Walt Disney. Ma sul fatto che bisogna fare di tutta l’erba un fascio lo ribadisco a gran voce …. ma non bisogna farlo su tanti aspetti della vita, non solo in ambito “amoroso”.

  63. Andy Says:

    Va bene. Abbiamo appurato che non sono tutti stronzi.
    E dunque? Il mondo è cambiato per questo? E’ diventato un luogo migliore? Ci ha consentito di fare incontri migliori?

    Con questo intendo ribadire che si tratta di discorsi inutili dal punto di vista pratico. Sono fini a sè stessi.
    Vogliamo essere obiettivi? Nessun problema. Ma credo sia futile trincerarsi continuamente dietro questi discorsi.
    Nella mia considerazione c’ è naturalmente il fastidio (ma, ebbene sì, anche il divertimento ;) ) di aver provato nonostante tutto ad essere obiettivo (e a comportarmi di conseguenza), per poi constatare che è sempre la solita solfa, che non cambia mai niente.

    Ogni volta che tiro fuori l’ argomento (non è che lo faccia apposta ovviamente, ci provo se vedo che c’ è il motivo; ed è una ricorrenza sempre più frequente) mi sembra che tutti preferiscano glissare dicendo “eh, ma le persone brave ci sono, eh ma non bisogna fare di tutta l’ erba un fascio” ecc. ecc.
    Che è vero, s’ intende, ma mi sembra stiano diventando ormai solo delle frasi di circostanza per nascondere qualcosa.
    Perchè tutta questa refrattarietà ad accettare di parlare del fatto che il mondo è un acquario di squali? (io lo so perchè; o perlomeno due risposte le ho trovate, ma dicono che sentire pareri diversi sia comunque buona cosa).

  64. Alessia Says:

    Nessuno ha mai negato il fatto che il mondo sia un acquario di squali. E’ sempre stato così e sempre lo sarà. E’ nella natura umana. Nella vita o impari a sopravvivere o soccombi … questa non è ingiustizia, a mio avviso, ma semplice istinto. Questo non vuol dire che il fatto di vivere in un acquario di squali ci dà il diritto di agire “da stronzi”, ma è anche vero che sei stai lì ad aspettare la manna dal cielo allora campa cavallo!!!!

  65. Andy Says:

    Sul fatto che non ci dia diritto ad agire da stronzi ho i miei dubbi, perchè, o uno è tanto sveglio di suo da sapere come scansare le fregature, o ha poca scelta.
    “o muori da eroe o vivi tanto a lungo da diventare il cattivo”.
    E comunque io non ho rimarcato il fatto che nessuno dica che il mondo fa schifo (e oltretutto non l’ ho mai neanche insinuato), ho rimarcato il fatto che nessuno vuole parlarne in maniera approfondita. Ho letto di recente una frase bellissima che sintetizza il perchè: “Tendiamo sempre ad incartare la reatà con un involucro di fantasie per renderci la vita migliore”.
    E’ così, ed uno dei motivi per cui ci rifiutiamo di accettare la realtà per quello che è, preferendo illuderci con le consuete frasi di circostanza.

    Dirò un’ altra: non conosco nessuna delle persone che hanno scritto qua (a parte Defly), ma scommetto tutto il possibile ed immaginabile che nessuno di loro se ne è stato con le mani in mano, ma che anzi uscivano, giravano, frequentavano vari posti e varie persone, con le migliori intenzioni, ma nessuno ha mai detto loro di stare attenti, perchè la fregatura era dietro l’ angolo. Se lo sono dovuto scoprire da soli, ecco perchè tanta amarezza e disillusione in tutti questi commenti, perchè i buoni non vincono mai.
    Per questo io smetterei di ripetere all’ infinito “che in fondo la gente brava c’ è”, “che non bisogna generalizzare” (ma quando mai? Chi ha detto che generalizzare è per forza sbagliato? Anche questo è un luogo comune o pregiudizio o qualsiasi nome gli si voglia dare).

    Cosa vogliono le donne dagli uomini? Impossibile saperlo, dato che nemmeno le donne sanno cosa vogliono.
    Da parte mia (e da un sacco di altra gente, sia pur implicitamente) un buon consiglio per tutti i coglioni di buona volontà (fra cui me medesimo) è questo: fare il contrario di quello che le donne dicono ;)

  66. Andy Says:

    Mi sono dimenticato di scrivere:

    “ma nessuno ha mai detto loro di stare attenti, perchè la fregatura era dietro l’ angolo. Se lo sono dovuto scoprire da soli, ecco perchè tanta amarezza e disillusione in tutti questi commenti, perchè i buoni non vincono mai.”… e che a lungo andare, a furia di sbattere la testa contro un muro che non crolla, comprensibilmente si sono rotti le balle

  67. Elis Dacquord Says:

    Ho scoperto oggi questa lunga discussione..”chiedendo : cosa vogliono le donne da noi ?!”
    Ho letto molti passaggi…e se mi è consentito, vorrei aggiungere anche la mia opinione ed esperienza, di “ragazzo” cinquantenne. Sino ad oltre i quaranta anni ho frequentato da uomo libero, tutte le donne, che hanno compreso o presunto di comprendere la mia anima..complicata, da artista, musicista, poeta, pittore…e poi ancora scrittore…ballerino travolgente e romantico..Ho avuto un buon numero di storie d’amore, avventure, finché tutto andava bene, finché la mia anima, non comprendeva che quella non poteva essere la donna della mia vita. Comunque, HO avuto tre grandi amori, con relative convivenze…più un numero non indifferente di storie più o meno lunghe..avventure. Sono stato sempre fedele alla donna che amavo, a parte l’ultima convivente, nell’ottavo anno della nostra convivenza….solo perchè..”Lei”..non c’era più !
    E con questo intendo dire che da donna passionale, capace di amarmi in qualsiasi momento, grata di sentirsi amata 24 ore su 24 ore..coccolata ed amata molto intensamente, capace di reggere per molte ore l’impeto amoroso e la voglia di soddisfazione che mai aveva ricevuto e raggiunto da altri uomini…lasciandola piacevolmente sorpresa (come tutte le altre donne) di cosa potessi e riuscissi a fare per portarla nel Nirvana dell’Amore….improvvisamente, era sparita, diventando apatica ed assente…sia dentro che fuori dal letto.
    A nulla sono valsi mesi e mesi di ricerche di spiegazioni… ho dovuto cercare altrove quello che non avevo più a casa…non con poca sofferenza !

    Questo per dire che pur amando una donna, l’ho tradita..nel disperato bisogno di risentirmi amato…ed ho ritrovato in molte altre donne, che cercavano anche loro il sogno d’amore, un breve momento d’amore…sono ritornato a vivere ! Ed anche loro !
    (Pur continuando ad amarla, sentimentalmente e sessualmente !! )

    Cercavamo - io e la donna del momento - solo una persona che ci accettasse per come eravamo, belli, brutti..capaci di donare e far nascere un sorriso, far dimenticare i problemi ed il passato con altre persone non adatte per molti motivi…uomini violenti, poco attenti ai desideri ed ai sogni delle loro compagne…assenti o troppo veloci a letto… (idem le donne…la medaglia ha sempre due facce !)

    Adesso che sono spostato da dieci anni, ho capito, che l’amore in cui credevo, eterno, passionale e sempre vivo…è solo un’utopia, una chimera ! Dopo pochi anni..la donna (ma forse anche gli uomini..dipende dalle coppie ) dimentica di essere donna, si scopre madre e dimentica di essere anche l’amante di quell’uomo..sposato anni prima…ed allora la passione diventa sogno. Inutile essere in grado di saperla portare nelle più alte vette del piacere…se non puoi toccarla…perché..è stanca, ha mal di testa..e tutta una serie di scuse varie… come fai a mantenere un rapporto decente, con chi è assente o non vuole essere presente…
    Eppure quelle rare o rarissime volte in cui “il paradiso tornava accessibile ” sentivi che lei era felice, che trovava e provava piacere da ogni tuo, mio movimento, gioco, carezza, tocco..raggiungendo il piacere più volte di fila ed ancora dopo… giocando con i nostri corpi stanchi e soddisfatti..

    Pensare che dopo il matrimonio, le donne cambino, non è peccato o presunzione..è realtà.. (oserei dire..che poi si lamentano che i mariti vanno altrove a trovare…)…il guaio del matrimonio ed anche della convivenza è sempre lo stesso : LE donne vogliono cambiarci e farci assomigliare a chissà chi !!..Mentre noi, speriamo che non cambino e restino quelle pantere assetate ed affamate di sesso, che per tutto il tempo precedente al matrimonio sono state o che hanno fatto vedere di essere !!
    Ecco il guaio, il problema !
    La donna cerca solo una dannata sistemazione, con un uomo che le dia tutto quello che vuole…cercando di cambiarlo e trasformandolo come più crede, sorda a tutte le richieste di affetto o di amore, di sesso….anche se dice di amarlo !

    Ecco perchè siamo o saremo costretti a lasciarvi per cercare in altre donne, a tal punto più giovani e carine (russe, ucraine..ecc.) donne, ancora passionali, disposte a mantenere il ruolo di donne, amanti e mogli…ed anche madri… cose che le donne italiane ad oggi, non hanno più voglia o piacere di fare ed essere !

    Ancora una cosa : molti uomini sono realmente romantici, credono nell’amore e lo cercano, magari creandolo ad ok per la lei del momento…le donne vedono e sentono il loro romanticismo nelle stupide telenovelle, serie televisive… dove a ben vedere, tutto questo amore o romanticismo…è solo sesso e scene di sesso !!
    Decisamente non credo che molte donne sappiano di cosa parlano quando parlano di romanticismo….
    (Ho visto tante scene di donne, che ridevano di gesti galanti ed anche romantici fatti da poveri pretendenti…forse, il sogno delle donne, che poi coincide con la loro ricerca è questo : Un bel fustacchione, palestrato ma non troppo (poi stroppia !) intelligente, ma non troppo, con un buon lavoro e posizione economica, che permetta di fare una bell.a vita agitata…che sia a loro disposizione a letto, quando la voglia..chiama…e che resti loro accanto a dormire, quando hanno già saziato la loro voglia di amore (o peggio, di sesso !) …. No..no, così non può andar bene..ne per noi uomini, ne per voi donne…

    E che Dio mi aiuti…adesso !!
    A tutti buona ricerca e buona fortuna…e che l’amore resti sempre dentro i nostri cuori .. e scaldi sempre le nostre sere, dentro le nostre coperte !

  68. Andy Says:

    Le donne stanno con un uomo, piuttosto che con un altro, per la convenienza che ne traggono.
    Ecco perchè, come diceva Zero, lasciano sempre la porta aperta ad altri pretendenti, e lasciano il pivello di turno con le soliste scuse patetiche.
    Il sentimento non esiste (ammesso che sia mai esistito), in quest’ epoca poi, figuriamoci :D

  69. Dottor Byron Says:

    Alessia, piantala di difendere a spada tratta il tuo sesso!
    Di esempi come Fracchia il nostro “bel” paese ne è pieno, a conferma del fatto che non sono casi isolati, anzi, molto più frequenti di quanto tu creda.
    E smettiamola anche di dire che non si deve fare di tutta l’erba un fascio. È provato, matematico, che il 99% delle donne ITALIANE corrisponda alla descrizione fatta da Fracchia e da altri lettori del blog. Magari tu non ne fai parte però essere obiettivi denota anche un certo grado di maturità e apertura mentale, non credi?
    Se non sei attraente, bullo, stronzo prepotente, arrogante e pieno di soldi non combinerai mai nulla con le “donne” ITALIANE. Perché di queste stiamo parlando eh!
    Le buone maniere? Bah, un patrimonio che qui in ITALIA ti servirà solo per farti frate, perché non ti servirà di certo per farti apprezzare dalle “donne” ITALIANE. Perché di queste stiamo parlando, vero?
    Il problema è che più avanti si andrà e peggio sarà. Io non voglio dare la colpa solo alle donne, una buona percentuale ce l’hanno anche gli “uomini” che con il loro stupido atteggiamento hanno “creato” le italiane, ma poco o nulla si può fare allo stato attuale per porre rimedio. Chi ha un cuore limpido e puro e soffre per la mancanza di amore consiglio vivamente di cercare FUORI dall’Italia dove è ancora possibile trovare una donna che ti possa apprezzare per quello che SEI e non per ciò che HAI.
    Auguri e buona domenica.

  70. Alessia Says:

    Non credo di essere immatura e sono anche molto obiettiva. E’ ovvio che ci sono donne che guardano solo le belle macchine o il bel fisico ma ribadisco che non si può fare di tutta l’erba un fascio. Io non sono così e forse sarò stata fortunata, ma le donne della mia vita sono tutto l’opposto di quello che descrive Fracchia. Se non dovessi fare di tutta l’erba un fascio allora dovrei pensare che tutti gli uomini sono dei porci bastardi e traditori, perchè così li descrivono molte donne. Invece non lo credo. Fortunatamente ho avuto la possibilità di conoscere uomini e donne che sono assolutamente adorabili e non sfruttano niente e nessuno. Ne ho incontrati di uomini (che possono essere chiamati così solo perchè hanno un pene tra le gambe ma non per il comportamento e la maturità) bastardi fino al midollo che mi hanno fatto del male senza nemmeno avere il minimo rimorso, ma non per questo credo che tutti siano così. Le eccezione, grazie al cielo, esistono e posso dire a gran voce che io non sono una ragazza che bada a macchine, soldi e muscoli, e che ho trovato un compagno eccezionale che la pensa esattamente come me.

  71. Dottor Byron Says:

    Purtroppo i fatti ti smentiscono.

  72. Alessia Says:

    Non i fatti che riguardano me e diverse donne che fanno parte del mio mondo. Qui non mi puoi contraddire perchè non conosci le nostre storie ;-)

  73. Andy Says:

    Per quanto si sia espresso scorrettamente, Byron ha invece centrato il punto.

    Alessia, hai fatto caso che da quando è iniziata la discussione, non fai che dire “Eh, ma io non sono così”, “ma le persone che conosco non sono così”… scusa la franchezza, ma cosa ci dovrebbe fregare? Non è che siccome voi siete così la vita su questo pianeta migliora. Buon per voi e basta.

    A TE, a VOI è andata bene, ad altre migliaia di persone (il padreterno solo sa quante sono le fortunate) no; non siete il parametro per i mondo intero.

  74. Alessia Says:

    Nessuno ha detto che io e le mie conoscenze facciamo da parametro per l’umanità, resta comunque il fatto che fare di tutta l’erba un fascio è un comportamento da immaturi e superficiali. Forse se gli uomini non corressero dietro alle donne “impossibili” (diciamocelo chiaramente, ognuno può puntare ad un certo standard, non tutti sono all’altezza per poter avere Monica Bellucci, così come tante donne non possono permettersi un Raul Bova) sapendo perfettamente che tipo di donne sono, ci sarebbero meno cuori infranti. Io parlo per mia esperienza, così come hanno fatto tutti coloro che hanno risposto a questo articolo. E se il pianeta non migliora perchè noi siamo così non è che mi importi, caro Andy. Ma se ancora non l’avessi capito, quando si commenta un post di solito si parla per esperienza personale: io porto la mia, tu la tua …. e se tante persone hanno avuto problemi e non gli è andata bene questo non vuol dire che sia solo e soltanto colpa delle donne, fatevi anche voi un esame di coscienza. Punto!

  75. Andy Says:

    E chi l’ ha detto che è da superficiale e da immaturi? Perchè oggi va di moda sto concetto, che fa il paio col dover essere aperti di mente, più tutto l’ insieme di buonismo, perbenismo (in una parola: ipocrisia)? Suvvia :D
    E poi perchè uno non dovrebbe generalizzare? Perchè su un campione ipotetico di un centinaio di individui, quelli da salvare si contano sulle dita di una mano?
    Ahah, ma dai, che importanza vuoi che abbia? :D

    E poi, se c’ è una persona che deve capire qualcosa, quella sei tu.
    Non m’ interessa difendere gli uomini (per me bestie sono gli uni e bestie sono le altre; così ci tranquillizziamo tutti, ok? ;) ), e francamente non capisco dove vuoi andare a parare dicendo che ciascuno parla per esperienza personale (ma và? :D), ma ripetere all’ infinito quanto la tua compagnia sia meravigliosa non è più utile che lamentarsi delle donne; alla lunga, diventa solo esibizionismo.

    Io non so quali consigli siano efficaci per permettere a tizio e caio di migliorare la situazione (anzi, in realtà sì, ma ogni cosa a suo tempo), ma andare avanti con “ah no, perchè io sono brava, le persone della mia vita sono brave”, è quanto di più inutile ci sia.
    Una volta che l’ hai detto e ripetuto, amen; dopo diventa una commedia. Punto

  76. cristiano Says:

    E’ vero che tutte le donne non sono come descrive Fracchia, però è anche vero che uomini come Battiato sono single, mentre Riina o Berlusconi possono scegliere tra centinaia di migliaia di donne prone ai suoi piedi solo per il potere che hanno. Che mondo di merda, io aborro sia Berlusconi che tutte le sue troiette e la sua moglie! Non ne faccio una questioni di uomini più sensibili e donne meno, in un mondo migliore gli uomini di potere, mafiosi o disonesti, o violenti, sarebbero sfigati, invece qua sulla Terra, in questo mondo così materialista, in questa Italia così bigotta, stupida e corrotta non c’è più spazio per l’amore, o comunque ce n’è molto poco.

  77. cristiano Says:

    Alessia, prova ad immaginare che mondo sarebbe se tutte le donne si rifiutassero di darla a manager, datori di lavoro maniaci, stupratori, violenti, massoni, mafiosi, banchieri…
    Un bello sciopero della passera in nome dell’umanità e della felicità!!!!! L’uomo, se ci pensate, per quale motivo è così interessato al potere, ai soldi, al successo, alla leadership? Cosa se ne farebbe di tutti questi soldi un uomo potente se non potesse accarezzare il seno di nessuna donna, se fosse rifiutato da tutti i lacchè, se non avesse amici, se i suoi servi, uomini e donne, non lo adorassero?

  78. Alessia Says:

    Cristiano mi trovi perfettamente d’accordo!!

Rispondi al post