Tutti pazzi per il bubble tea

bubbke tea
L’amore degli inglesi per il tè è proverbiale, ma questa nuova moda arriva direttamente da Taiwan. Superato l’iniziale scetticismo, questa gustosa bevanda ha catturato l’attenzione dei più, e ora esistono locali che vendono solo bubble tea! Quanto ha in comune con il tè? Poco! Può essere gustata fredda o calda, ma più che un sano infuso è una sorta di golosissima bibita-snack

Tutti sanno che gli inglesi amano una buona tazza di tè. Ma una nuova moda che sta spopolando nel Regno Unito ha poco in comune con una teiera di Darjeeling o di Earl Grey.

Il bubble tea è stato inventato a Taiwan alla fine degli anni ‘80 con l’intento di essere una merenda dopo scuola per i bambini. Da qui è presto diventata la bevanda preferita non solo a Taiwan, ma anche in altre zone del sud-est asiatico.
Fino a poco tempo fa non erano in molti, nel Regno Unito, a conoscere questa bevanda misteriosa, ma ora è possibile trovarla in tutto il Paese. Ci sono persino dei bar che vendono soltanto bubble tea.

Ma in cosa consiste il bubble tea?
La bevanda contiene caffeina, può essere bevuta calda e di solito viene servita con latte e zucchero. Più o meno ciò che accade con qualsiasi tazza di tè!
Il bubble tea è sia una bevanda che uno snack. Alla fine della teiera si trovano delle palline di tapioca gommose (o “bubbles”) che hanno le dimensioni di una piccola biglia. A qualcuno è venuta l’idea di aggiungere questi ingredienti come novità, ed è subito nato il trend. La bevanda è servita con una cannuccia larga con l’estremità piatta che permette sia di bere il tè, sia di mangiare le palline di tapioca.
“È gommoso e strano”, afferma Marina O’Laughlin, critica culinaria. “È scivoloso e strano, ma ne vuoi sempre di più”. Altre persone concordano sul fatto che il bubble tea dà stranamente dipendenza.

Scegliere un bubble tea può diventare una sfida in quanto ci sono così tanti gusti da provare. I frutti esotici (come il mango e il litchi), insieme ad altri cibi (riso integrale, fagioli rossi e grass jelly - un tipo di gelatina usata in Cina), gli danno un colore ed un effetto particolare. È possibile bere un bubble tea color porpora, verde, giallo e anche rosa. Può essere servito caldo, freddo o ghiacciato.
Nello slang britannico la parola “bubbly” viene usata per indicare lo champagne, ma il bubble tea è la bevanda di tendenza del momento.

Non avete ancora provato il bubble tea? Non sapete che gusto scegliere? Ecco alcuni esempi:

BUBBLE TEA

Bubble tea classico, fatto con tè nero e palline di tapioca. Contiene più caffeina di un normale tè e può essere bevuto caldo o freddo.

MILK BUBBLE TEA

Tè nero con latte, che dà alla bevanda un sapore più cremoso. Si tratta di un tè più leggero.

LYCHEE BUBBLE TEA

Sia il tè che le palline sono al gusto di litchi. Una piacevole esperienza fruttata.

RAINBOW BUBBLE TEA

Questa bevanda colorata ha il gusto di una tisana, ma ha delle palline color arcobaleno.

[Articolo tratto dal mensile SpeakUp, febbraio 2015. Traduzione di Alessia Angeli]


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Rispondi al post