Che fine ha fatto Susan Boyle?

susan boyle today

Nel 2009 il suo video di “I Dreamed a Dream” fece il giro del mondo in un giorno: la sua voce potente conquistò il pubblico e anche la critica. E chi pensava si trattasse di un fenomeno passeggero si sbagliava: dopo il primo. Boyle ha realizzato altri tre CD, e anche il suo look è decisamente migliorato!

Molte persone criticano i talent show perchè credono che questi creino star che scompaiono rapidamente. A volte, però, tirano fuori delle vere star. La cantante scozzese Susan Boyle, che prese parte nel 2009 a Britain’s Got Talent, è un buon esempio.

Susan Boyle nasce nel 1961 e prima di vincere il talent show la sua vita era difficile. Alla nascita soffrì di privazione d’ossigeno che le causò problemi di apprendimento e a scuola gli altri bambini la chiamavano “Susan la sempliciotta”. Dopo aver lasciato la scuola cominciò a lavorare come cuoca ma soltanto per pochi mesi. Non aveva un lavoro, non era carina e non aveva mai avuto un ragazzo. Da adulta viveva ancora con sua madre.

Susan, però, aveva una voce fantastica. Cantava nei cori locali e le persone dicevano che sarebbe dovuta diventare una cantante professionista. Quando Susan Boyle fu finalmente selezionata per Britain’s Got Talent aveva superato ampiamente i 40 anni. Di solito le cantanti dei talent show sono giovani e belle. Susan, che tanto giovane non era più, e nemmeno carina, era una candidata improbabile. Ma i giudici e il pubblico si innamorarono della sua voce e Susan diventò una star su YouTube.

Susan guadagnò il secondo posto e questo per lei fu uno shock. Dopo la gara si recò presso un ospedale psichiatrico per qualche giorno. Il suo album di debutto, I Dreamed a Dream, fu una hit internazionale. Oggi Susan è milionaria ma vive ancora nella casa in cui è cresciuta. Non ha dimenticato la povertà. Durante un’intervista ha detto: “Ho risparmiato per settimane per poter comprare scarpe e i vestiti essenziali al negozio di seconda mano”.

susan boyle before

[Articolo tratto dal mensile SpeakUp, febbraio 2013. Traduzione di Alessia Angeli]


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Rispondi al post