Il valore del fallimento

Notizia del: May 19th, 2015

success and failure
Quanto può permettersi di sbagliare un’azienda, in termini di strategie? Dipende dal settore in cui opera. Nel settore dell’innovazione (start-up) ogni fiasco è una lezione che aiuta a migliorare. Per le aziende solide e affermate invece commettere errori può costare caro. E quando si vuole cambiare, meglio procedere con grande cautela

[Articolo scritto da Ron Ashkenas, advisor e coach di senior leaders]

Per molti di noi accettare un fallimento è una parte inevitabile per raggiungere il successo. Per esempio, quando impariamo a sciare, dobbiamo cadere numerose volte prima di essere in grado di sciare abilmente giù per la montagna.

I RISCHI DI GESTIONE

Tuttavia, ci sono delle volte in cui il fallimento non è una cosa buona, ad esempio come quando dobbiamo far fronte alla scadenza di un cliente o dobbiamo ottenere un livello di qualità competitivo. Sfortunatamente molti manager non sono in grado di distinguere quando il fallimento può essere uno strumento valido da cui trarre insegnamento, oppure quando questo può essere seriamente dannoso. Questa insicurezza impedisce ai dipendenti di scegliere serenamente se correre dei rischi sperimentando cose nuove, oppure se rimanere sul sicuro.
Per manager e impiegati la chiave per muoversi correttamente è capire se l’azienda è in modalità “innovation” o “execution“.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

La rinascita del gin

Notizia del: May 13th, 2015

gin
Delizioso con l’inseparabile tonic, indispensabile per tantissimi cocktail, il gin sta godendo un vero e proprio revival. E ha anche una storia affascinante. Per saperne di più, e fare anche un giro delle distillerie, seguite Leon Dalloway in uno dei suoi tour! A Londra, naturalmente.

Il gin sta vivendo una vera e propria rinascita. Almeno questa è l’opinione di Leon Dalloway che gestiste una società chiamata Shake, Rattle and Stir (Scuoti, Agita e Mescola). Shake, Rattle and Stir è un’ingegnosa variazione del titolo della canzone di Bill Harley and the Comets “Shake, Rattle and Roll”. “Stir” (mescolare) è quello che si fa con un cocktail, e Shake, Rattle and Stir offre una serie di “gin-tours” in giro per Londra.
Le persone che prendono parte a questi tour possono visitare l’interno di una o due distillerie e hanno la possibilità di assaggiare una varietà di cocktails a base di gin in alcuni bar di lusso.
I tours sono personalmente guidati da Leon, che è un’autorità per tutto ciò che ha a che fare con il gin. Questo perchè ha iniziato la sua carriera lavorativa come barman e “mixologist” prima di unirsi alla società. Leon si è accorto del potenziale offerto dalla rinascita del gin e ha deciso di offrire dei tour guidati.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Vi servono info sul traffico? Chiedete a Waze

Notizia del: May 4th, 2015

waze
Com’è il traffico? Chiedilo a Waze! Non un qualunque navigatore ma un gps social, che non solo ti indica la strada, ma grazie al contributo di tutti gli user connessi, e pronti a condividere informazioni, ti avviserà su: code, dissesti stradali, meteo e … posti di blocco. Fattore, quest’ultimo, che fa infuriare la polizia e fa temere per la sicurezza

Chi è che conosce meglio cosa succede per le strade? La risposta è semplice: gli automobilisti. Milioni di automobilisti che utilizzano un’app chiamata Waze per scambiarsi informazioni sul traffico e sulle condizioni stradali.

Waze è stata inventata nel 2008 in Israele da tre uomini e Google l’ha acquistata nel 2013 per $1.1 miliardi. Oggi 50 milioni di persone in tutto il mondo la utilizzano. Waze raccoglie e distribuisce informazioni sul traffico, sugli incidenti stradali, sulle zone dissestate, sugli autovelox, sulla presenza di posti di blocco, su condizioni climatiche pericolose e sulle stazioni di rifornimento più convenienti.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

I castelli dell’Irlanda

Notizia del: April 17th, 2015

blarney castle
In Irlanda sopravvivono centinaia di castelli, di tutti i tipi: imponenti fortificazioni medievali, residenze dei capiclan del passato, cumuli di rovine immerse nel verde. Tutti hanno un’affascinante storia da raccontare

BLARNEY CASTLE

Questa roccaforte vicino a Cork, nel sud dell’Irlanda, fu costruita circa 600 anni fa dal grande capoclan irlandese Cormac MacCarthy. Oggi è maggiormente conosciuta per la “Blarney Stone”. Si narra che baciare questa roccia, situata in una delle torri del castello, doni il “dono dell’eloquenza”. Il castello è inoltre popolare per i suoi giardini con aspetti mistici come l’Altare del Druido (Druid’s Altar) e la Cucina della Strega (Witch’s Kitchen).
Si dice che Cormac MacCarthy, Lord di Blarney, avrebbe risposto alla Regina Elisabetta I con grande adulazione ed eloquenza, ecco perchè la parola blarney (chiacchiere a vanvera che puntano a convincere, blandizie) è entrata a far parte della lingua inglese.
Per maggiori info sugli orari di apertura del Blarney Castle visitate il sito www.blarneycastle.ie.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

I kokedama, i giardini volanti che si ispirano all’arte Zen

Notizia del: April 16th, 2015

string garden
Piante appese a un filo, volanti e senza infrastrutture. Così appaiono le piante kokedama, alloggiate dentro a una palla di terriccio ricoperto di muschio. Prendono nome dall’antica tradizione giapponese e sono diventate negli ultimi tempi una nuova tendenza in fatto di gardening. Il merito va al botanico-designer olandese Fedor Van der Valk che reinterpretandone l’idea ha contribuito a diffondere questa tecnica organizzando installazioni e corsi in tutto il mondo. Il kokedama è oggi, infatti, una moda seguita da fioristi, ma anche da semplici appassionati del verde.

QUALI PIANTE?

È possibile utilizzarne molte specie, compresi gli alberi da frutto come quelli di agrumi, ma se siete alle prime armi, meglio iniziare con piccole piante. Qualche idea? Orchidea, felce, tulipano, gelsomino, geranio ed erbe aromatiche. Sceglietene una giovane, piccola e rigogliosa.

ADDIO VASO!

I kokedama possono essere appesi al soffitto di casa con fili trasparenti oppure essere appoggiati su vassoi. Il primo caso è ideale se si ha la possibilità di appenderli in prossimità di una finestra, mentre il secondo può essere più semplice da gestire perchè trasportabile a seconda delle esigenze.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Harrods, il negozio più famoso al mondo

Notizia del: April 15th, 2015

harrods
I grandi magazzini di Londra: una vera e propria icona! I prezzi non sono sempre accessibili e competitivi, ma se cercate qualcosa siate certi che qui la trovate, storia e gossip compresi …

Anche se non siete degli appassionati di shopping, a Londra c’è un grande magazzino conosciuto in tutto il mondo che è sulla lista delle cose da vedere assolutamente per molti turisti.
Harrods è il grande magazzino più grande d’Europa e vende di tutto, dal cibo di lusso a animali esotici. Si trova a Knightsbridge, una zona di Londra esclusiva e alla moda, e i suoi clienti includono le persone ricche e famose. Oscar Wilde, Charlie Chaplin, Sigmund Freud e (fino a tempi recenti) molti membri della famiglia reale inglese hanno fatto spese da Harrods nel corso degli anni.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Elaborazione 730 CAF Confsal a Terni

Notizia del: April 3rd, 2015

confsal-terni
La stagione del 730 si avvicina. Se cercate un CAF dove non bisogna fare la fila e non serve essere iscritti, il CAFconfsal Terni è ciò che fa per voi.

Il CAFconfsal è un centro di assistenza fiscale nato per iniziativa della CONFSAL, Confederazione Generale dei Sindacati Autonomi dei Lavoratori. È iscritto all’Albo Nazionale dei Centri di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti al n.00022 ed è divenuto una realtà consolidata ed in continua crescita, su tutto il territorio nazionale grazie anche ad una capillare rete di uffici periferici collegati telematicamente con la sede centrale.

Il CAF opera da oltre vent’anni nel panorama dell’assistenza fiscale e vanta una profonda esperienza in materia di dichiarazioni dei redditi, di Isee, di imposte locali (Imu/Tasi) e delle dichiarazioni richieste dall’Inps ai pensionati (Red e Dichiarazioni degli invalidi civili, dei titolari di pensioni di accompagnamento e di pensioni sociali). Questo permette a milioni di utenti di rivolgersi con fiducia alle nostre strutture!

Vi aspettiamo al CAFconfsal Terni per l’elaborazione del vostro 730!


Argomenti: ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Tutti pazzi per il bubble tea

Notizia del: April 1st, 2015

bubbke tea
L’amore degli inglesi per il tè è proverbiale, ma questa nuova moda arriva direttamente da Taiwan. Superato l’iniziale scetticismo, questa gustosa bevanda ha catturato l’attenzione dei più, e ora esistono locali che vendono solo bubble tea! Quanto ha in comune con il tè? Poco! Può essere gustata fredda o calda, ma più che un sano infuso è una sorta di golosissima bibita-snack

Tutti sanno che gli inglesi amano una buona tazza di tè. Ma una nuova moda che sta spopolando nel Regno Unito ha poco in comune con una teiera di Darjeeling o di Earl Grey.

Il bubble tea è stato inventato a Taiwan alla fine degli anni ‘80 con l’intento di essere una merenda dopo scuola per i bambini. Da qui è presto diventata la bevanda preferita non solo a Taiwan, ma anche in altre zone del sud-est asiatico.
Fino a poco tempo fa non erano in molti, nel Regno Unito, a conoscere questa bevanda misteriosa, ma ora è possibile trovarla in tutto il Paese. Ci sono persino dei bar che vendono soltanto bubble tea.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati