Maison Ikkoku.

Notizia del: August 30th, 2008

Maison Ikkoku

Cara Dolce Kyoko (めぞん 一刻, Maison Ikkoku) è un manga dell’autrice Rumiko Takahashi. La storia si svolge nella città di Tokyo nel periodo dei primi anni ‘80. I protagonisti sono Kyoko Otonashi, una ragazza molto bella ma anche purtroppo vedova e Yusaku Godai, rōnin squattrinato.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Lamù, la ragazza dello spazio.

Notizia del: December 3rd, 2007

lamu6.JPG

Lamù (うる星やつら, Urusei Yatsura) è un manga diffuso tra gli anni settanta e ottanta, scritto e disegnato da Rumiko Takahashi, da cui è stata tratta una serie televisiva di anime, sei film ed undici OAV.

Il titolo originale giapponese è un gioco di parole: “うる星” si pronuncia “urusei” che è una versione colloquiale non troppo “fine” di “urusai” = “rumoroso/fastidioso” e che si usa generalmente dai maschi come esclamazione per dire qualcosa di equivalente “ma piantatela/taci/zitti/silenzio” per zittire qualcuno che disturba, mentre “やつら”=”yatsura” è anch’essa una forma colloquiale più o meno equivalente “quelli là”, “quei tizi”. Ma nel titolo “urusei” è scritto con gli hiragana “うる” = “URU” seguiti dal kanji “星” che si pronuncia “SEI” ma che può significare “corpo celeste”, nel senso sia di “stella” che di “pianeta”; quindi “うる星” può significare anche “Pianeta URU”. Unendo le due cose ne deriva che “うる星やつら” si può leggere sia come “quei tizi rumorosi” (o anche “oh ma che rompipalle quelli là”), sia come “quei tizi del pianeta Uru”/”gli abitanti del pianeta Uru”.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

L’incantevole Creamy.

Notizia del: November 19th, 2007

creamy1.gif

L’incantevole Creamy (titolo originale Maho no tenshi Creamy Mami) è stato prodotto in Giappone nel ‘83 dallo studio Pierrot, con la regia di Osamu Kobayashi e Tomomi Mochiruki. Il character design è Akemi Takada. In Italia la stessa serie è arrivata nel ‘85 e ha riscosso un successo strepitoso. Il manga invece, realizzato da Yoko Kitagawa e Karumori Ito, arriverà nel nostro paese negli anni ‘90 pubblicato dalla Star Comics nella collana Amici, per concludersi nel ‘99 con un’edizione dedicata solo a Creamy. Le canzoni cantate dalla bella e seducente rock star rispondono alla voce di Takako Ota per la versione giapponese, e a Cristina D’Avena per quella italiana. Le basi musicali sono rimaste quelle originali (cambiano solo i testi). La protagonista della nostra storia, è Yu Morisawa, una simpatica e vivacissima bambina di nove anni.
LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Yattaman.

Notizia del: November 1st, 2007

yattaman.jpg

Yattaman ( タイムボカンシリーズ ヤッターマン, Time Bokan Series: Yattaman) è un anime giapponese appartente alla serie delle Time Bokan Series.

Anni ‘80 : il terzetto di ladri e truffatori conosciuto come Trio Dorombo, il cui simbolo è un teschio, viene contattato e “cooptato” dal Dottor Dokrobei, un misterioso e potentissimo personaggio che si presenta loro solo sotto forma di voce. Il loro compito, da quel momento, sarà trovare i 4 frammenti della Dokro Stone, riuniti i quali si potrà aver accesso ad un favoloso tesoro. Il Trio Dorombo inizia così ad organizzare l’ennesima truffa per poter così racimolare i soldi necessari alla realizzazione del mezzo da trasporto / robot da combattimento che li porterà nel luogo dove secondo Dokrobei “dovrebbe” esserci un frammento della pietra. Inutile dire che l’intuizione del Dottore nel 99% dei casi è sbagliata.
LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Il Tulipano Nero.

Notizia del: November 1st, 2007

tulipano-nero.jpg

Il Tulipano Nero è un anime televisivo giapponese, il cui titolo originale è La Seine no hoshi (ラ・セーヌの星, letteralmente ‘La Stella della Senna’).

La serie è stata creata su soggetto di Mitsuru Kaneko, con la regia di Yoshiyuki Tomino e Masaki Osumi, il character design di Akio Sugino e le musiche di Shunsuke Kikuchi. Frutto di una coproduzione Unimax/Nippon Sunrise, si compone di 39 puntate ed è andata in onda per la prima volta in Giappone nel 1975; in Italia è stata trasmessa per la prima volta su Italia 1 nel 1984.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Holly e Benji.

Notizia del: October 28th, 2007

holly_e_benji1.jpg

Holly e Benji (titolo originale キャプテン翼, Captain Tsubasa) è nato nel 1981 per una serie a fumetti ad opera del talentuoso nipponico Yoichi Takahashi. Ben presto, dopo un discreto successo di pubblico, diviene una serie animata.

Si tratta della storia di due ragazzini, aspiranti calciatori. Holly è una ragazzo che si è trasferito con la mamma in una città importante, ai piedi del grande monte Fujiama, qui frequenta le scuole che formano i campioni del pallone. Non vede quasi mai il padre, perché questi è un ufficiale della marina sempre sulla sua nave, la madre lo attende sempre con ansia. Benji invece è nato in questa città, ed è figlio di una famiglia ricca e potente. Holly è un formidabile attaccante, mentre Benji è un portiere imbattibile. I due si incontrano per la prima volta come avversari, infatti Holly promette al suo amico Arthur, di giocare insieme a lui nella squadra della scuola Niupi per battere il fortissimo San Francis del portiere Benji. Holly e Benji si sfidano, lanciandosi una piccola scommessa. Holly promette di segnare un goal a Benji dopo aver dribblato tutta squadra ed infatti, fra lo stupore del pubblico, riesce nella sua impresa. Benji e Holly, dopo una rivincita finita 1 a 1 decidono di fondersi in un unica squadra: la Newteam, squadra in cui viene inserito anche Tom Becker, un centrocampista fortissimo che ha già giocato in molte altre squadre del Giappone.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Banner lo scoiattolo.

Notizia del: October 28th, 2007

banner_lo_scoiattolo.gif

Il cartone animato “Lo scoiattolo Banner” (titolo originale Seton Dobutsuki Risu No Banner) è stato trasmesso per la prima volta su Italia 1, nel 1982. Prodotta dalla Nippon Animation nel 1979, la serie è composta da 26 episodi sulla base della sceneggiatura di Eberhard Storeck. La sigla, molto orecchiabile, è cantata dalle “mele verdi”.

La storia ha per protagonista un piccolo scoiattolo di nome Banner, che rimasto orfano si aggira tutto solo per la foresta. Dopo che il suo albero è stato abbattuto, viene trovato da un bambino che anziché intenerirsi, decide di darlo in pasto alla sua gatta, una volta rientrato alla fattoria. Per fortuna la gatta è molto dolce e sensibile, e vedendo quel cucciolo di scoiattolo decide di adottarlo. Banner viene quindi allevato come un gatto, apprendendo tutti i modi e gli usi tipici dei felini, nonostante venga deriso e osteggiato dagli altri gatti della fattoria. Un giorno scoppia un incendio e il ragazzo scappa prendendosi la sua gatta, che a sua volta non fa in tempo a prendere Banner che si trovava nella stalla mentre faceva un sonnellino.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Galaxy Express 999.

Notizia del: October 22nd, 2007

galaxy-express.jpg

Galaxy Express 999 (銀河鉄道999;, Ginga Tetsudo 999) è il titolo di un manga e di una serie di anime creata da Leiji Matsumoto, e si inserisce nello stesso universo narrativo di altre serie dello stesso autore come Capitan Harlock e Star Blazers, con cui condivide anche alcuni personaggi. La serie di anime venne trasmessa in Giappone nel 1977.

Galaxy Express 999 è ambientato in un futuro ad alta tecnologia, dove le persone con un “corpo meccanico” stanno spingendo l’umanità verso l’estinzione. Un ragazzo di strada, Masai (nell’originale si chiama Tetsuro Hoshino), desidera disperatamente un corpo meccanico indistruttibile, che gli fornisca la possibilità di vivere in eterno e la libertà che gli umani poveri della Terra non hanno. Nonostante i corpi meccanici abbiano prezzi proibitivi, si suppone che essi vengano dati gratis sul pianeta Andromeda, il capolinea del treno spaziale Galaxy Express 999 (la tecnologia è avanzata al punto che i veicoli per i viaggi spaziali possono assumere qualsiasi forma, come la locomotiva classica nella storia).

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati