Dubliners

Notizia del: September 22nd, 2013

dubliners james joyceJames Joyce

I MORTI

Lei dormiva profondamente.
Appoggiato su un gomito, Gabriel guardò per alcuni istanti, senza rancore, i suoi capelli scomposti, la sua bocca semiaperta e ascoltò il suo profondo respiro. Dunque c’era stata una storia d’amore nella sua vita: un uomo era morto per lei. Quasi non soffriva neanche, ora, al pensiero della parte insignificante che lui, il marito, aveva giocato. La guardava dormire come se non fossero mai vissuti insieme come marito e moglie. I suoi occhi curiosi s’attardarono a lungo sul suo viso e sui suoi capelli; e pensando a come doveva essere stata allora, all’epoca della sua prima bellezza di ragazza, una strana, dolce pietà per lei gli penetrò l’anima. Non voleva confessarlo nemmeno a se stesso che quel viso non era più bello; ma sapeva che non era più il viso per il quale Michael Furey aveva affrontato la morte.

LEGGI IL RESTO »


Argomenti: , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati