Vine, la nuova app di Twitter … ed √® subito successo!

vine-app-twitter

L’app di Twitter per caricare i video … semplice, no? Se su Twitter sono concessi 140 caratteri, su Vine i secondi di video a disposizione sono 6, pochi ma buoni, visto che, a quanto pare, il mondo social √® impazzito per questa app!

Twitter √® figo, corto, diretto e semplice e, a quanto pare, vuole che le cose rimangano esattamente cos√¨: fighe, corte, dirette e semplici. La sua nuova creazione e una app chiamata Vine che vi sonsente di caricare video della lunghezza di 6 secondi. Tutti ne parlano e i fan l’anno gi√† soprannominata la “Instagram per i video”.

Vine √® stata fondata da Dom Hofman e Rus Yusupov nel giugno 2012 e acquistata da Twitter qualche mese dopo. All’inizio del 2013 Vine √® stata lanciata come app gratuita soltanto per i dispositivi Apple, ma non temete! Twitter sta lavorando anche alla versione per Android e altre piattaforme.

Il primo passo da fare √® installare Vine nel vostro dispositivo. Poi, quando lanciate l’app per la prima volta, potete effettuare il log-in utilizzando il vostro account Twitter o il vostro indirizzo email. Dopo ci√≤ sarete in grado di visualizzare una lista di video caricati dalle persone che seguite oltre a video raccomandati dai redattori. L’interfaccia √® accattivante, quando scorrete i video della pagina iniziale questi si aprono automaticamente e potete metterli in pausa in qualunque momento cliccandoci sopra. Sotto ogni immagine troverete i commenti e il bottone “like”.
Per trovare video di vostro interesse potete scegliere l’opzione “esplora”. Da qui potete navigare per argomenti utilizzando gli hashtag. Come per Instagram, anche Vine ha un menu attivit√† dove potete vedere cose come chi vi segue e chi condivide e commenta i vostri video, cos√¨ come un menu profilo dove potete controllare tutti i video che avete caricato con Vine, i vostri “mi piace”, ecc. Potete aggiungere persone cliccando sull’icona nell’angolo dello schermo in alto a destra. Infine √® possibile linkare il vostro Vine al social network cos√¨ da iniziare a condividere i video.

Vine √® il metodo pi√Ļ veloce per vedere e condividere la vita in movimento. Non ci sono limiti di upload ma fate attenzione perch√® per il momento la privacy non √® regolata, quindi chiunque pu√≤ vedere i vostri video che restano sempre pubblici. L’app pu√≤ essere applicata a campi come il giornalismo e la pubblicit√†. Infatti chi lavora nell’indistria pubblicitaria √® tra i primi utilizzatori che riconoscono il potenziale di Vine.

Meno di una settimana dopo il debutto sono cominciati a comparire su Vine dei video pornografici. Apparentemente la pornografia non √® proibita dalle regole di Twitter ma, dall’altra parte, viola le regole della Apple, quantomeno moralmente. Steve Jobs ha spesso insistito sul fatto di mantenere gli iPhone fuori dal porno. Finora Twitter ha alzato la soglia minima di et√† per scaricare la app di Vine da 12 a 17 anni sotto richiesta esplicita della Apple ed ha anche cercato di eliminare gli hashtag contenenti vocabili sessualmente allusivi.

[Articolo tratto dal mensile SpekUp, maggio 2013. Traduzione di Alessia Angeli]


Argomenti: , , , ,

Ritieni questo post utile o interessante?
Condividi

Leggi anche:

  • Non ci sono articoli correlati

Rispondi al post